Farming Simulator 19: come si diventa agricoltore su PS4
single.php

Ultimo aggiornamento il 10 novembre 2019 alle 6:29

Farming Simulator 19: come si diventa agricoltore su PS4

L'ultimo titolo di una delle saghe più longeve è una conferma per gli appassionati. Più di 300 veicoli originali per far crescere l'azienda agricola

Non preoccupatevi se non sapete che forma abbia una mietitrebbia o cosa si debba fare per gestire un’azienda agricola già avviata. O, addirittura, come ci si industri quando si hanno “solo” 100mila euro per iniziare a fare l’agricoltore. Probabile che replicare poi tutto dal vivo non sia così automatico, ma con Farming Simulator 19 – realizzato dagli sviluppatori di Giants Software per PlayStation 4 e PC – imparerete a comportarvi come un vero imprenditore, passo dopo passo. Fa sorridere che, mentre il pubblico main stream dei videogiochi sta già alle prese con il nuovissimo Death Stranding, tra gli ultimi titoli usciti ci sia un videogioco che predica piuttosto calma, pazienza e duro lavoro su joypad e tastiera.

© Fonte: profilo Facebook Farming Simulator

Ritorno alla terra

Farming Simulator 19 è l’ultimo capitolo di una delle serie di nicchia più fortunate che intrattiene un pubblico assai selezionato ormai da più di un decennio. In un mondo che impazzisce per Fortnite, il successo della saga dimostra che c’è spazio anche per chi vuole divertirsi e rilassarsi all’aria aperta, tra trattori (fedelmente ripresi dagli originali), concime, e animali da allevare. Ci sono gli affezionati che, a ogni nuovo capitolo, sanno già come muoversi in mezzo ai campi, ma non temete: Farming Simulator è adatto anche per chi non ha mai avuto (almeno su console) il pollice verde.

Leggi anche: Viaggio negli e-sport, lo spettacolo appassionerà più del calcio

© Fonte: profilo Twitter Farming Simulator

Non improvvisate: ci sono i tutorial

Senza aver completato prima tutti i tutorial del gioco è difficile non perdere la pazienza e mandare tutto in malora. Prendetevi tempo per capire tutto prima di iniziare a far sul serio. Una volta partiti sarà difficile improvvisarsi sul campo visto che dovrete pensare a tutte le fasi, dalla coltivazione fino alla vendita, governando più personaggi. E non avrete il tempo per svolgere tutte le mansioni.

Leggi anche: Close to the Sun, sviluppatori romani al debutto su Switch

© Fonte: schermata YouTube

Farming Simulator vi calerà in tanti lavoratori, dandovi la possibilità anche di assumerne di nuovi per gestire la vostra impresa agricola. Dal joypad potrete passare da una mansione all’altra: dal trattore fino al treno merci per andare a ritirare fertilizzanti e altri prodotti indispensabili.

Leggi: Testato GRID: il game sviluppato (anche) da Fernando Alonso

© Fonte: profilo Facebook Farming Simulator

Il garage di Farming Simulator 19

Dove Farming Simulator rispetta tutte le aspettative è nel parco mezzi. Sono oltre 300 e tutti originali che gli sviluppatori hanno riprodotto nei minimi dettagli. D’altronde parliamo della punta di diamante di un titolo che ha sempre basato il suo successo anche sulla resa grafica delle macchine agricole, in accordo con le stesse case produttrici.

© Fonte: profilo Facebook Farming Simulator

Il nuovo capitolo della fortunata serie si sviluppa su due nuove mappe, Felsbrunn e Ravensport, dove, oltre a guidare una serie molto nutrita di trattori, i giocatori potranno perfino andare a cavallo. Gli spazi ci sono e sono ampi, ma non colpiscono più di tanto per la bellezza degli ambienti. Basta giocarci qualche minuto per accorgersene, ma perfino gli appassionati ci saranno abituati: chi gioca a Farming Simulator 19 non si arrabbia se le gocce d’acqua non ricordano per nulla quelle dal vivo.

Leggi anche: Storm in a Teacup: cosa c’è dietro a un videogioco

© Fonte: profilo Facebook Farming Simulator

La grafica: c’è realismo oltre ai veicoli?

Si chiama Simulator ma Giants Software ha ricreato un’ambientazione che non sembra neanche avere l’ambizione di stare al passo con la grafica di titoli come Death Stranding o Far Cry. Le ombre sono quadrate, le piantine tutte uguali e, a vederci il pelo nell’uovo, gli pneumatici dei trattori non sembrano lasciare neanche traccia al loro passaggio sui campi. Perfino lo scontro tra mezzi è più simile all’arcade che alla simulazione.

Leggi anche: Luigi acchiappafantasmi per Milano (e su Switch)

© Fonte: profilo Facebook Farming Simulator

Dove però Farming Simulator si impegna a calare il giocatore nella vita di campagna è nei suoni della natura circostante e nei rumori dei veicoli. Tanto verosimili che dovrete anche prendervene cura quando sporchi e in cattivo stato (spendendo soldi, ca va sans dire). Scordatevi infine un comparto narrativo, perché anche sul nuovo capitolo la storia sarete voi a farla, rimboccandovi le maniche per sbarcare il lunario e far funzionare la vostra azienda agricola.

Leggi anche: Ecco i principi universali degli e-sports. Rispetto e inclusione per divertirsi tutti

© Fonte: profilo Facebook Farming Simulator

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter