Gita, il robot che ti segue e ti porta i pesi | The Next Tech
#SIOS19 12545 Biglietti
Registrati

Ultimo aggiornamento il 18 novembre 2019 alle 7:46

Gita, il robot che ti segue e ti porta i pesi

Pensato per tracciare e seguire una persona in movimento e portare fino a 20 kg di oggetti nel suo vano interno

Piaggio Gita è il primo prodotto dell’innovativo centro di ricerca con sede a Boston Piaggio Fast Forward messo in commercio. Un robot elegante e stiloso su due ruote che vi segue ovunque (o quasi). Gita pesa 35 kg e trasporta carichi fino a 20 kg. Con un’autonomia di 4 ore. Al momento è in vendita solo negli USA a partire dal 18 novembre. In rosso, grigio e blu.

Carrier di tipo Follow Me

Per non perdervi mai di vista utilizza un sistema di sensori e telecamere a 360° e non si lascerà seminare nemmeno se andate di fretta: perché viaggia a una velocità massima di 10 km/h. Come facilmente intuibile funziona bene su superfici lisce come asfalto e cemento, non è invece pensato per muoversi su terra o sabbia. Ovviamente è mosso da motore elettrico e ha un’autonomia di utilizzo di 4 ore con tempi di ricarica di circa la metà.

E’ un prodotto che fin dalla presentazione un paio d’anni fa ha sollevato molta curiosità diventando molto noto grazie a un video in cui seguiva Jeff Bezos in giardino. Ora il tempo delle anticipazioni è finito e Gita è in vendita sul mercato americano. Disponibile in rosso, grigio e blu (per il momento).

Piaggio Gita, il robot che porta i pesi

Gita è un robot che si muove grazie a un motore elettrico due grandi ruote e un sistema a giroscopio del tutto simile a quello degli hoverboard o del Seagway. La particolarità sta nel fatto che è semiautonomo in quanto, dopo aver effettuato un “accoppiamento” visivo con una persona, la segue ovunque grazie a sensori e telecamere a 360°.

Gita può superare pendenze di circa il 16%, ma non può salire le scale e deve funzionare su terreni lisci, quindi non su sabbia, fango, neve o erba alta.

Grazie alla App scaricabile sul proprio smartphone si può aprire o chiudere il bauletto che Gita porta con sé, controllare lo stato della carica e mandare qualche canzone via Bluetooth. Gita funziona per 4 ore prima di scaricarsi, e torna al 100% con una ricarica di 90 minuti.

Gita non sfrutta la geolocalizzazione o i GPS quindi funziona sia all’aperto sia in luoghi chiusi. Il cestello può rimanere aperto o essere chiuso, può funzionare sotto la pioggia (ma il vano non è stagno), la velocità massima è di circa 10 km/h ed è alimentato da un pacco batterie che assicura una autonomia di circa 4 ore con un tempo di ricarica di due a una presa domestica.

Molto più di un semplice mezzo per il trasporto di oggetti e per le consegne dell’ultimo miglio, Gita si presta quindi a numerose applicazioni in ambito personale ma anche professionale: dall’healthcare, dove può supportare il personale delle strutture sanitarie nella registrazione dei parametri vitali dei pazienti, ai servizi di sicurezza e sorveglianza di ambienti chiusi – come sedi di aziende o istituzioni – o aperti, come parchi, giardini o parcheggi.

 

Disponibile in rosso, grigio o blu, al  prezzo di 3.250 dollari.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter