PrinCube, la stampante tascabile da oltre 3 milioni di dollari
#SIOS19 12109 Biglietti
Registrati

Ultimo aggiornamento il 19 novembre 2019 alle 6:45

PrinCube, la stampante tascabile da oltre 3 milioni di dollari

Stampa su qualsiasi materiale, sia in bianco e nero sia a colori. È tascabile, leggera e facile da usare. Caratteristiche che hanno reso PrinCube un enorme successo su Indiegogo. Dove ha raccolto oltre tre milioni di dollari

Pesa appena 160 grammi, ha la forma di un cubo ed entra comodamente in borsa. Può stampare su tante superfici diverse: carta, cartoncino, legno, plastica, metallo, tessuto. Ma addirittura anche essere utilizzato per tattoo temporanei sulla pelle, in modo del tutto sicuro. PrinCube (qui il sito) è stata definita “la stampante a colori più piccola del mondo” dalla startup che l’ha inventata, The God Things, con sede a New York e a Shenzhen, in Cina.

Un dispositivo dai diversi utilizzi creativi

Come poter trasferire immagini, loghi e disegni su fogli, scatole, persino la cover del portatile? Semplice: PrinCube si collega, tramite rete Wi-Fi, allo smartphone o al computer. Grazie a questo passaggio, in pochi click si può ottenere la stampa desiderata: a colori e anche su superfici irregolari.  Per esempio un cartoncino a rilievo, un cappello, una borsa oppure una tazza. Racchiude le funzionalità delle “classiche” stampanti, ma anche quelle degli incisori laser solitamente utilizzati per le stampe sugli oggetti d’uso quotidiano. Ha anche una caratteristica molto originale: due dispositivi possono infatti scambiarsi informazioni criptate, che solo la stampa può rivelare. Un modo divertente per scambiare segreti e dati riservati!

La batteria può durare fino a sei ore in uso e fino a un anno in stand-by; con una singola cartuccia PrinCube è in grado di stampare oltre 415 fogli in formato A4. Pensato per soddisfare infinite possibilità, e per un utilizzo anche professionale (soprattutto in viaggio), la realizzazione di questo dispositivo ha richiesto diversi mesi di progettazione e prove. Un’idea non del tutto originale in realtà: un prodotto simile, PrintBrush XDR, è stato lanciato alla fine dello scorso anno dall’azienda PrintDreams  con sede a Stoccolma. Ma PrinCube ha un peso inferiore ed è in vendita al momento a un prezzo più basso.
Il nostro obiettivo fin dall’inizio è stato quello di creare una stampante portatile, ma che non richiedesse una manutenzione costante o fosse complicata” ha sottolineato il team. “Con questa idea in mente abbiamo trascorso gli ultimi 8 mesi a ridefinire il design di PrinCube, in modo da ottenere alte performance nella forma più contenuta possibile”.

La campagna su Indiegogo

Il lancio del dispositivo su Indiegogo, avvenuto lo scorso 10 ottobre, si è rivelato un grandissimo successo. Il goal dei 10.000 dollari è stato raggiunto in appena 20 minuti. L’11 novembre, data di termine della raccolta di crowdfunding, la cifra era arrivata a più di tre milioni di dollari. Il prezzo sul mercato di PrinCube sarà di 199 dollari, ora è ancora disponibile su richiesta con uno sconto del 45% (quindi a 99 euro).
La startup ha deciso, nel frattempo, di migliorare non solo il suo prodotto, ma anche il packaging. A breve inizierà la produzione: le spedizioni, inizialmente previste per novembre, sono state posticipate a dicembre 2019.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter