La casa bunker ispirata alla Tesla del vetro rotto. Ci salverà dagli zombie?

Ultimo aggiornamento il 16 gennaio 2020 alle 9:38

La casa bunker ispirata alla Tesla del vetro rotto. Ci salverà dagli zombie?

Uno studio di San Pietroburgo ha realizzato i rendering della CyberHouse. Ispirata al Cybertruck di Elon Musk dovrebbe riparare da disastri atomici e altre sciagure

Vi ricorderete il siparietto di qualche mese fa, quando Elon Musk, fondatore e mente di Tesla, volle dimostrare l’indistruttibilità del vetro del suo nuovo Cybertruck. Franz von Holzhausen, responsabile design dell’azienda, lanciò una sfera metallica contro un finestrino che si ruppe sotto gli occhi di un pubblico sorpreso e divertito. Gaffe mondiale o straordinaria operazione di marketing (visto che se ne parlò per giorni)? Il dubbio resta, ma intanto lo studio di architettura Modern House di San Pietroburgo si è ispirata proprio a quel pick-up per realizzare un rendering della CyberHouse, una casa bunker pronta a ospitare i sopravvissuti di un mondo post-apocalittico, dove zombie e altre sciagure mettono a rischio gli ultimi uomini.

Casa bunker: non più di sette inquilini

Sul profilo Instagram dello studio Modern House gli architetti hanno pubblicato alcune immagini di come potrebbe presentarsi la casa bunker, con tanto di Cybertruck parcheggiato di fronte all’ingresso. E se volete c’è anche l’ascensore che la può trasportare al sicuro sottoterra. Se state già pensando alla CyberHouse come riparo vi conviene non spargere troppo la voce visto che la casa è comoda per appena sette inquilini. L’energia verrebbe ricavata grazie ai pannelli solari installati sul tetto e il ricambio d’aria continuo garantirebbe alle persone di non uscire mai (con gli zombie in giro è meglio non rischiare).

Leggi anche: Cybertruck, il pickup elettrico di Tesla che ha sorpreso persino Elon Musk

Fanno sul serio?

Come hanno spiegato gli ideatori russi, la CyberHouse è un tributo vero e proprio alla figura di Elon Musk. E mentre i più possono sorridere all’idea che qualcuno possa davvero commissionare un lavoro simile, gli architetti prendono la cosa sul serio come hanno confermato alla CNN: diversi clienti sarebbero già interessati. Russia, Spagna e Stati Uniti potrebbero essere i primi paesi in cui trovare la casa bunker, ma da San Pietroburgo ancora non è chiaro quando e come avviare i primi cantieri. Speriamo in tempo per l’Apocalisse

Leggi anche: Chernobyl, il governo ucraino porta i turisti nel reattore 4

© Fonte: profilo Facebook The Walking Dead

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter