Lumini, mai sognato di volare? E di controllare uno stormo?

Ultimo aggiornamento il 8 febbraio 2020 alle 6:57

Lumini, mai sognato di volare? E di controllare uno stormo?

Dalla Danimarca un'avventura delicata e divertente, che dà il meglio di sé con i Joy Con di Nintendo Switch (ma è disponibile su tutte le piattaforme)

Se il volo è il sogno ancestrale dell’uomo, controllare un intero stormo può essere lo spunto per un videogioco molto divertente, sicuramente diverso dal solito. La pensano così gli sviluppatori danesi di Speelbaars che propongono Lumini, un’avventura fuori dagli schemi nella quale ci si calerà nei panni di curiosi e colorati esseri volanti.

Vola che ti passa

Frutto del lavoro di due soli game designer, Steven Honders e Niels Koopman, Lumini è un videogame indipendente dal sicuro impatto visivo ma anche dal riuscito gameplay. Si inizia controllando un animale dalle sembianze simile a un uccello e, progredendo con il gioco, si controllerà uno stormo sempre più grande (nuovi membri potranno essere aggiunti portando delle sottospecie di uova a un apposito altare).

Leggi anche: Bookbound Brigade, otto personaggi storici in cerca di videogiocatore

Scopo del gioco è riuscire a raggiungere la destinazione facendo sopravvivere più esemplari possibile, avventurandosi in ambientazioni (solitamente sotterranee) labirintiche e tortuose, infestate da temibili e voracissimi predatori.

 

 

Più lo sciame diventerà numeroso più sarà difficile da gestire, aspetto da tenere in considerazione, controbilanciato però anche dal fatto che il game over arriverà solo alla morte di tutti i componenti dello stormo.

Two stormi is smell che uan

Ma la particolarità di Lumini, che lo rende particolarmente adatto al Nintendo Switch nonostante fosse uscito in origine nel 2015, riguarda la possibilità di scindere in due lo stormo principale consentendo al giocatore di comandare contemporaneamente due sciami.

Leggi anche: Journey to the Savage Planet, il sogno spaziale di Elon Musk è già un videogioco

Soluzione, questa, che rende tutto ancora più caotico e frenetico ma che si rivelerà indispensabile per fare fronte ai tanti, piccoli, enigmi (non vanno oltre la pressione di più bottoni per aprire uno sbarramento) disseminati lungo gli stage. E, soprattutto, che rende tutto molto più divertente, in particolar modo su Nintendo Switch come si diceva visto che, con la formula dei Joy Con da tenere uno in ciascuna mano, si rivela particolarmente adatto alla meccanica di gioco studiata dal team danese.

Lumini, nel buio

Un ulteriore elemento che arricchisce il gameplay riguarda il colore dei Lumini: sono quattro in tutto e ciascuno ha un potere corrispondente. Particolare, questo, che aggiunge un minimo di spessore strategico. L’avventura che ci consegna il team danese è dunque assai divertente e arricchita da uno stile grafico fiabesco di qualità, che riesce a rendere Lumini visibilmente godibile senza contare su chissà quale comparto tecnico (infatti non affidatevi alle foto: dà il meglio di sé in movimento, perciò date una occhiata al video che abbiamo incluso nell’articolo). Insomma, abbiamo per le mani un prodotto ben fatto, che non mancherà di divertirvi.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter