Il Coronavirus chiude le chiese? La messa va live su Instagram

Ultimo aggiornamento il 25 febbraio 2020 alle 9:24

Il Coronavirus chiude le chiese? La messa va live su Instagram

L'idea a Cusano Milanino. Le stories, Facebook e YouTube fanno da "pulpito". Anche così si riconquista la normalità

È possibile che, una volta rientrata l’emergenza Coronavirus, l’esperimento venga messo da parte. Ma l’idea di recitare messa su Instagram e sui social per venire incontro a tutti quei fedeli che non possono più entrare nelle chiese nel Nord Italia, fatte chiudere per evitare la diffusione di Covid 19, resterà tra le belle notizie di questi strani giorni. A Cusano Milanino, piccolo comune a nord del capoluogo lombardo, la parrocchia ha iniziato a pubblicare post sul canale Instagram (@ChiesaDiCusano) in cui invitava tutti i fedeli a collegarsi sui vari profili social per seguire la messa. Tanti contenuti che vogliono dare un pò di serenità, soprattutto alle persone più deboli e isolate.

© Fonte: profilo Instagram Chiesa Di Cusano

Messa social

«La Comunità cristiana va oltre i confini delle mura delle sue chiese o dei cancelli dei suoi oratori», si legge sulla pagina Facebook della Chiesa di Cusano Milanino, sulla quale la parrocchia ha elencato tutte le piattaforme dove è possibile seguire messa in un momento insolito e delicato soprattutto per le persone anziane. «Ho chiesto ai più giovani di aiutare i loro nonni con i telefonini», ha detto al Corriere della Sera Don Fabio Zanin (molto attivo sui social), che nel piccolo comune del Milanese ha orchestrato questa soluzione social.

Leggi anche: Coronavirus, in caso di emergenza si può pensare a una scuola online?

View this post on Instagram

L'Arcivescovo della Diocesi di Milano, Sua Eccellenza Monsignor Mario Delpini, in ragione dell'ordinanza emanata dal Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, di concerto con il Ministro della Salute, Roberto Speranza, dispone la sospensione delle Celebrazioni Eucaristiche con concorso di popolo a partire dall'orario vespertino di domenica 23 febbraio 2020 e fino a data da definire a seguito dell'evolversi della situazione. Quindi, anche nelle chiese delle nostre Comunità di Cusano Milanino, da questo momento (domenica 23 febbraio ore 16.00) non sarà celebrata la Messa con il popolo fino a nuova comunicazione. Le chiese rimarranno aperte per la preghiera individuale. Noi preti di Cusano Milanino celebreremo privatamente la Messa ogni giorno alle ore 8.30 ed invitiamo tutti i fedeli ad unirsi in comunione spirituale di preghiera anche attraverso i canali web dell'oratorio. Il sig. parroco e gli altri preti della CP

A post shared by ChiesadiCusano (@chiesadicusano) on

© Fonte: profilo Facebook Chiesa di Cusano

Oltre a Instagram e Facebook, la Chiesa di Cusano Milanino ha scelto di utilizzare anche il proprio canale YouTube per trasmettere la messa. Nulla di rivoluzionario, certo, ma senz’altro utile in un tempo di emergenza come quello che stiamo vivendo, dove non è facile garantire un palinsesto televisivo che colmi il vuoto nelle chiese. Notizie come queste fanno proprio da contraltare alle scene da panico a cui molti hanno assistito in questi giorni, con supermercati razziati e code che hanno spinto perfino il sindaco di Milano, Beppe Sala, a commentare. «Al posto di correre per accaparrarsi gli alimenti – ha detto il primo cittadino – pensiamo a chi è più in difficoltà. Una società matura e sensibile si comporta in questo modo».

Leggi anche: Coronavirus: 1,8 milioni di italiani hanno annullato i propri viaggi

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter