Disneyland Parigi verso la chiusura. Seguirà il parco USA | The Next Tech
single.php

Ultimo aggiornamento il 13 marzo 2020 alle 9:26

Disneyland Parigi verso la chiusura. Seguirà il parco USA

Il parco giochi chiuderà domenica i cancelli per riaprire a fine marzo. La stessa decisione è stata presa per la struttura californiana. Già sprangato Disneyland Anaheim

Al momento in cui scriviamo questa notizia, appena battuta dalle agenzie di stampa, il sito di Disneyland Parigi riporta ancora che il parco è aperto e soggetto a limitazioni per scongiurare il rischio epidemia da Coronavirus. Invece, da quanto si apprende, Disney avrebbe deciso per la chiusura del parco giochi europeo e per l’originale negli USA a seguito del discorso del presidente francese Emmanuel Macron («La più grave emergenza sanitaria da cento anni in Francia») e del precipitare della situazione sul suolo americano.

Disneyland Parigi

Disneyland Parigi chiuso per Coronavirus

Da quanto si apprende, Disney World Florida e Disneyland Paris saranno chiusi da domenica fino alla fine di marzo, “come misura precauzionale” contro il dilagare dell’epidemia di Coronavirus.

L'attuale messaggio riportato ora sul sito ufficiale

Gli hotel dei due siti rimarranno in funzione “fino a nuovo avviso”. Il gruppo ha anche deciso di sospendere tutte le sue crociere per il mese di marzo Disney aveva già deciso di chiudere il parco Disneyland ad Anaheim, in California.

Leggi anche: Borse, il giorno più nero. Piazza affari perde oltre il 16%

Il messaggio di Macron

Nella serata di ieri, del resto, Emmanuel Macron era intervenuto con un messaggio alla nazione che lasciava ben pochi dubbi circa la gravità della situazione.  Oltralpe il numero dei contagi è salito a quasi 2.900 e i decessi sono 61. Mentre l’Italia è stata il primo paese occidentale a chiudersi per proteggere i propri cittadini, ora l’ipotesi di una chiusura dell’Europa – misura che non avrebbe precedenti nella storia – non sembra più uno scenario improbabile. Lo ha spiegato lo stesso capo dell’Eliseo: «Avremo senza dubbio misure di controllo, di chiusura delle frontiere, ma bisognerà prenderle su scala europea».

Leggi anche: Coronavirus, in Cina solo 8 nuovi casi. Riaprono gli Apple Store

Tutto questo accade nelle stesse ore in cui dalla Cina giungono invece le prime notizie positive. Secondo il bollettino diramato dalla Commissione sanitaria nazionale mentre in Italia era ancora notte, i numeri legati all’emergenza epidemia registrati nelle ultime 24 ore nel Paese asiatico sono: 8 nuovi casi e 7 decessi

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter