Life Science italiano a Conte: "Uniti per sconfiggere il Coronavirus"
single.php

Ultimo aggiornamento il 13 marzo 2020 alle 12:47

Life Science italiano a Conte: “Uniti per sconfiggere il Coronavirus”

“In un momento difficile come quello attuale, solo l’unione dei saperi e delle energie nazionali e internazionali può portare a un risultato concreto”

Il mondo della medicina, della farmaceutica, della scienza faccia fronte comune contro il Coronavirus. È questo in estrema sintesi l’appello che ALISEI, Cluster Tecnologico Nazionale Life Science, Farmindustria, e Assolombarda lanciano al Governo italiano, proponendo la creazione di una nuova Missione Europea per la ricerca del vaccino contro il COVID-19 con un budget consistente per un periodo di 12 mesi. “In un momento difficile come quello attuale, solo l’unione dei saperi e delle energie nazionali e internazionali può portare a un risultato concreto”, sostengono Diana Bracco, Massimo Scaccabarozzi e Sergio Dompé nella loro lettera al premier Giuseppe Conte.

Leggi anche: Coronavirus, il Governo pensa al taglio delle bollette

L’appello: fronte comune contro il Coronavirus

“La situazione generale a livello italiano e in molti Stati membri dell’Unione Europea in relazione alla diffusione del COVID-19 è molto preoccupante e sta generando forti tensioni sull’operatività dei sistemi sanitari nazionali”, si legge nell’appello rivolto al presidente del Consiglio. “È urgente unire le forze tra tutti gli attori dell’ecosistema Life Science per impegnarsi in una missione straordinaria, quella di trovare un vaccino contro il Coronavirus nel più breve tempo possibile”.

“Questo obiettivo – scrivono i sottoscrittori uniti contro il Coronavirus – può essere raggiunto creando un grande consorzio europeo composto dalle migliori università e centri di ricerca insieme alle grandi imprese del settore pharma -biotech e scienziati che a vario titolo operano nel settore strategico delle scienze della vita”.

Leggi anche: Coronavirus, il Viminale non esclude il blocco totale

“L’Unione Europea – concludono – ha creato le Missioni europee, uno straordinario strumento per il prossimo periodo di programmazione finanziaria 2021-2027, “In parte ispirate ad Apollo 11 che mandò il primo uomo sulla luna, le missioni europee di ricerca e innovazione mirano a fornire soluzioni ad alcune delle maggiori sfide che il nostro mondo deve affrontare. Sono parte integrante del programma quadro Orizzonte Europa a partire dal 2021. Ogni missione è un mandato per risolvere una sfida urgente nella società entro un certo lasso di tempo e budget “.

Ispirandosi a questo modello innovativo di cooperazione, il mondo scientifico e imprenditoriale del settore Life Science italiano propongono la creazione di una nuova Missione Europea per la ricerca del vaccino contro il COVID-19 con un budget consistente per un periodo di 12 mesi.

Una proposta concreta per costruire una risposta solida e urgente alla sfida che la pandemia di Covid-19 sta ponendo all’Unione Europea al suo sistema economico e sociale.

© Farmindustria

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter