Coronavirus, la Spagna usa droni (altoparlanti) per tenere la gente a casa

Ultimo aggiornamento il 16 marzo 2020 alle 12:25

Coronavirus, la Spagna usa droni (altoparlanti) per tenere la gente a casa

Le tecnologia per informare la popolazione e ridurre i contagi. Anche in Russia un sito sempre aggiornato a disposizione dei cittadini

La Spagna come l’Italia e il resto d’Europa. Il paese iberico è alle prese come tutti con l’emergenza coronavirus: quasi 300 decessi e più di 7mila i contagiati dal Covid 19. Il governo di Pedro Sánchez pensa a una via italiana per evitare guai ulteriori: chiusura di gran parte delle attività e luoghi pubblici, isolamento per la popolazione. In tutto questo aiuta molto anche la tecnologia: la Polizia Municipale di Madrid sta utilizzando droni dotati di altoparlanti per pattugliare la capitale e intimare alle persone di restare a casa. Ad oggi la Spagna è il secondo paese europeo con i numeri più allarmanti sull’emergenza pandemia.

Leggi anche: Coronavirus, a Piazza Affari cessa il veto di vendite allo scoperto. Nuovo tonfo

© Fonte: profilo Twitter Polizia Municipale di Madri...

La Spagna alza la voce

“Non esiteremo a utilizzare tutti i mezzi a nostra disposizione per garantire la vostra sicurezza e quella di tutti”, si legge sul post di Twitter che annuncia l’avvio dell’utilizzo di droni con altoparlanti a Madrid. Il messaggio è identico a quello che riecheggia in moltissimi comuni italiani: “State a case e uscite soltanto se strettamente necessario” . A quasi un mese dallo scoppio dell’epidemia (poi diventata pandemia) in Europa, la tecnologia continua a riservare grandi opportunità non soltanto per lo svago e lo smart working.

Leggi anche: Coronavirus, Lavazza dona 10 milioni di euro

© Fonte: profilo Twitter Polizia Municipale di Madri...

Un altro spunto viene dalla Russia, dove il governo ha annunciato che presto inaugurerà una linea telefonica e un sito per informare tutti i cittadini. Ad annunciarlo è stato il primo ministro Mikhail Mishustin, che ha garantito trasparenza su dati e numeri di nuovi contagi. Intanto in Israele il governo di Benjamin Netanyahu ha intenzione di utilizzare perfino gli strumenti dell’anti-terrorismo per controllare che tutte le persone contagiate non escano di casa. Tra questi sarà utilizzata la geolocalizzazione.

Leggi anche: Coronavirus, tre giorni al picco dell’epidemia secondo gli scienziati

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter