Facebook lancia il Centro informazioni sul coronavirus Covid-19
single.php

Ultimo aggiornamento il 20 marzo 2020 alle 12:16

Facebook lancia il Centro informazioni sul coronavirus Covid-19

Disponibile da questa mattina, permette agli utenti di muoversi agilmente tra informazioni con fonte ufficiale e notizie verificate

Si intensifica lo sforzo di Facebook nel contrasto alle fake news, soprattutto in giorni come questi in cui gli internauti sono bombardati da una gragnuolata di informazioni fasulle – talvolta persino pericolose e destituite di ogni fondamento scientifico – sulla pandemia in corso nel nostro Paese. Per questo, come annunciato qualche giorno fa, il social network oggi ha avviato una pagina a parte in cui trovare informazioni verificate: il Centro informazioni sul coronavirus Covid-19.

Che cos’è il Centro informazioni sul coronavirus Covid-19 di Facebook

“È parte dei nostri sforzi per assicurarci che tutti abbiano accesso a informazioni precise e tempestive sull’epidemia”, spiega il Ceo Mark Zuckerberg in un post. “Lo mostreremo in cima alla app Facebook per assicurarci che tutti vedano queste informazioni e le aggiorneremo ogni giorno”.

Leggi anche: Coronavirus, la lotta alle fake news passa anche dai social

La versione italiana si chiama Centro informazioni sul coronavirus Covid-19 e mostra in cima la mappa mondiale del contagio, insieme ai numeri aggiornati dell’epidemia, con riferimento sia al dato nazionale sia a quello globale.

Sotto vengono proposte invece alcune notizie verificate tratte dagli organi di stampa. Per la verità, al momento in cui si scrivono queste righe, le news sono poche e piuttosto datate, ma immaginiamo (o comunque auspichiamo) che il servizio debba ancora ingranare.

Il Centro informazioni sul coronavirus Covid-19 continua poi con i link istituzionali e una lunga carrellata di post social del ministero della Salute circa le raccomandazioni cui attenersi durante il periodo di quarantena, i consigli di igiene e di sicurezza, i numeri utili in caso di emergenza e le informazioni sul comportamento da tenere in caso di sintomi sospetti.

 

Un hub senza infamia e senza lode, al momento, che ha come merito quello di riunire in una solo luogo virtuale ciò che comunque si troverebbe già nella pagina social del Ministero ma non sembra riuscire a dare sufficienti informazioni rispetto a quelle veicolate quotidianamente dagli organi di stampa.

Leggi anche: Conte chiede all’Europa i Coronavirus bond

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter