Dai videogame 20mila euro a Croce Rossa Italiana (e non è finita)

Ultimo aggiornamento il 1 aprile 2020 alle 12:47

Dai videogame 20mila euro a Croce Rossa Italiana (e non è finita)

Anche la campagna online segue la quarantena ed è stata prorogata dal 3 al 13 aprile. Continuate a donare!

Continua la raccolta fondi a favore di Croce Rossa Italiana iniziata da alcune delle più famose etichette videoludiche, da Bethesda Softworks, a CD PROJEKT RED, passando per Koch Media, Logitech, MSI, Razer, fino ad arrivare alle italiane MilestoneOne O One Games senza dimenticare altre community di videogiocatori italiani. Finora, fanno sapere gli organizzatori, sono stati raccolti oltre 20mila euro ma non è finita qui, perché il mondo dei videogiochi “continueranno a supportare la Croce Rossa Italiana in questo momento di grande allerta”.

Campagna prorogata fino al 13 aprile

Inizialmente annunciata fino al 3 Aprile, la campagna seguirà la proroga della quarantena e verrà estesa fino al 13 Aprile. Sarà possibile dunque donare attraverso la piattaforma Tiltify a questo link: www.bit.ly/CRI_COVID19 Fino ad ora sono stati raccolti più di 20,000€ in favore della Croce Rossa Italiana. Numerosi content creator di Twitch (qui la lista) stanno supportando l’iniziativa, ogni donazione effettuata attraverso i loro canali verrà devoluta alla campagna. Durante la sua durata verranno effettuati anche dei giveaway di diversi giochi e/o prodotti forniti dai vari publisher e aziende che hanno aderito all’iniziativa sempre tramite i canali Twitch.

“Chiediamo a tutti voi di supportare ancora questa iniziativa, un piccolo gesto per aiutare la nostra comunità e tornare alla normalità al più presto possibile”, dicono gli sviluppatori.

Leggi anche: Coronavirus, De Luca diventa un videogioco. Lanciafiamme sui neolaureati

La Croce Rossa Italiana è attiva in prima linea fin dall’inizio dell’allerta Covid-19 con molteplici ruoli, tra cui soccorso in emergenza, supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo, screening e sta svolgendo molte altre attività cruciali nella battaglia contro questa epidemia che sta mettendo in ginocchio il paese. In collaborazione con il Ministero della Salute, Croce Rossa Italiana sta gestendo in sicurezza il trasporto dei pazienti verso e tra le strutture sanitarie di competenza, attraverso l’uso dei mezzi speciali di alto biocontenimento predisposti in caso di emergenze sanitarie come questa. Oltre all’attività di emergenza, però Croce Rossa continua a stare accanto alle persone più vulnerabili che sono in casa. Inaugurando il Tempo della Gentilezza, la CRI ha intensificato tutti i servizi per i più fragili come la spesa a domicilio, il trasporto infermi, la consegna dei farmaci e dei beni di prima necessità.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter