LEGO Super Mario, annunciato il castello di Bowser | The Next Tech

Ultimo aggiornamento il 7 aprile 2020 alle 16:12

LEGO Super Mario, annunciato il castello di Bowser

Abbiamo alcune indiscrezioni sul prezzo del primo set, mentre è stata ufficializzata la data di uscita

Tra poche ore sarà possibile ordinare la starter course di LEGO Super Mario, il primo set che suggella l’unione tra i mattoncini danesi e l’idraulico star dei videogiochi. Secondo quanto siamo riusciti a sapere, il prezzo si aggirerà attorno ai 60 euro mentre nel video sottostante, il lead designer di LEGO, Jonathan Bennink, oltre a presentare lo Starter Pack e le due espansioni iniziali, ha annunciato che arriverà nei negozi il prossimo primo agosto. Un modo davvero insolito per festeggiare i 35 anni della mascotte Nintendo.

 

 

Cosa sappiamo di LEGO Super Mario

Se i set dei livelli appaiono piuttosto poveri di dettagli, soprattutto se comparati ad altre produzioni LEGO, il personaggio di Super Mario sarà invece un LEGO fuori dal comune e hi-tech.

Avrà infatti un computer interno che gli permetterà di interagire con gli elementi dello scenario, memorizzare le monete raccolte in ogni stage e combattere con i vari nemici che, proprio come nel videogioco, andranno sconfitti con il caratteristico balzo sulla capoccia. Questo però non vale per le Piante Piranha, che saranno presenti in un set di espansione basculante.

It’s-a me, LEGO Super Mario!

Ma c’è di più, perché il mattoncino smart potrà comprendere quali sono le superfici che non potrà toccare, come la lava, decretando il Game Over all’istante. Proprio come nel videogioco. LEGO Super Mario sarà poi dotato di accelerometro e giroscopio, per leggere meglio l’ambiente circostante e comprendere, per esempio, quando sta eseguendo un salto su un nemico o rovinando in un burrone.

Ben tre visori, due al posto sugli occhi e uno nella parte centrale della felpa rossa, lo renderanno particolarmente espressivo e comunicheranno al giocatore le azioni richieste a seconda della parte del set in cui si trova. L’altoparlante emetterà suoni, musiche e la voce di Super Mario, doppiato come al solito da Charles Martinet. E, come si anticipava, a seconda del nemico che gli si parerà di fronte, bisognerà elaborare una strategia differente, perché mentre con i Koopa e i Goomba occorre un semplice balzo sulla testa, altri come le piante Piranha, Bowser Jr e Bowser richiedono azioni e interazioni più raffinate. L’espansione con il castello di Bowser lascia intravedere nemici particolarmente insidiosi, come i Boo e i Tartossi.

Insomma, LEGO Super Mario sembra riuscire a offrire una esperienza quanto più possibile aderente allo spirito del videogioco. Questo anche perché i set sono stati progettati in collaborazione con Takashi Tezuka, uno degli uomini di punta della sofware house Nintendo, responsabile non solo della creazione del dinosauro Yoshi (che i fan troveranno anche sottoforma di personaggio LEGO), ma anche di serie molto amate come Animal Crossing. E i set che vediamo oggi, disponibili dal primo agosto, hanno richiesto uno sviluppo durato ben quattro anni.

Leggi anche: Super Mario diventerà un Lego. L’annuncio ufficiale nel #MAR10DAY

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter