Fase 2 | Le botteghe sotto casa fanno consegne? Risponde QuartiereMio

Ultimo aggiornamento il 9 maggio 2020 alle 14:50

Fase 2 | Le botteghe sotto casa fanno consegne? Risponde QuartiereMio

Una iniziativa promossa dalla Regione Liguria che mappa negozi in tutta Italia per aiutare artigiani e commercianti in questo periodo economico assai difficile

Tra divieti, restrizioni e paure non è facile uscire di casa. E anche fare la spesa è diventato un incubo. Si va a colpo sicuro, si sta fuori il minimo possibile e si rientra nella propria abitazione alla velocità della luce. Ma così si rischia di uccidere tutto quel tessuto produttivo fatto di botteghe, artigiani e piccoli negozianti che pure si stanno industriando per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, anche con consegne a domicilio. A tal proposito, Confesercenti e Confartigianato Liguria lanciano il portale www.quartieremio.com, sito collegato anche all’omonima app, dove i liguri (ma non solo, perché la mappatura ricomprende anche città come Roma, Milano, Torino e Napoli) troveranno gli esercizi commerciali di vicinato che effettuano le consegne a casa di oggetti artistici e prodotti alimentari, quest’ultimi anche da asporto.

Cos’è QuartiereMio

Il progetto, raccontato da Confesercenti, è stato promosso anche dalla Regione Liguria, nasce per supportare le imprese in questo delicato momento di chiusure prolungate o dove prevale il mezzo della “consegna a casa” ed aiutarle a sviluppare la propria attività. Quindi non solo visibilità nei relativi quartieri di appartenenza ma, anche, la possibilità di comunicare agli abitanti del vicinato che sono in grado di effettuare consegne a domicilio.

 

 

 

La registrazione, gratuita per le imprese artigiane e commerciali liguri, è semplicissima e bastano pochi click per offrire i propri prodotti e servizi ed essere geolocalizzati e raggiungibili dagli utenti via mail o via telefono. Gli abitanti del quartiere potranno entrare sul sito e verificare quali attività sono aperte ed organizzate per le consegne a domicilio.

«Uniamo le forze, noi e le imprese che rappresentiamo, – commentano Marco Benedetti e Giancarlo Grasso, presidenti Confesercenti e Confartigianato Liguria – per un grande progetto di promozione delle attività liguri che effettuano consegne a casa. Il sito quartieremio.com rappresenta perfettamente, per nome e struttura, la filosofia della nostra azione: aiutare e ripartire dalle botteghe artigiane e dai negozi di vicinato per superare questi momenti difficili legati alla pandemia, che sta mettendo a dura prova anche il tessuto economico della nostra regione».

«Ringrazio Confartigianato e Confesercenti per aver preso parte, attraverso quartieremio.com, al progetto regionale #laspesacasamia, vetrina online con cui studenti e lavoratori potranno ricevere a casa i prodotti di qualità offerti dai nostri artigiani e commercianti – aggiunge Andrea Benveduti, assessore regionale allo Sviluppo economico – Ci auguriamo che questo sia il primo passo di un percorso condiviso, che dovrà insegnarci ad apprezzare ancor di più le eccellenze liguri».

Leggi anche: Fiji, l’economia crolla per il Covid. E su Facebook torna il baratto

Su QuartiereMio l’utente trova: una vetrina per l’impresa con possibilità di informare i clienti attraverso orari di apertura, contatti, descrizione dell’attività, immagini, listino prezzi, modulo prenotazione e modulo contatto; una lista delle realtà di vicinato a cui rivolgersi per trovare qualità, servizio e disponibilità; una vista mappa con possibilità di filtrare per categoria merceologica, servizi offerti, prezzi e tags; la possibilità di mettere in favorito le attività e condividerle con i propri contatti; un pannello di controllo per l’impresa in cui ricevere messaggi e visualizzare le statistiche sulla sua vetrina personale.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter