Covid-19 | Il videogame Destiny raccoglie circa 790mila dollari per i medici
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 maggio 2020 alle 10:37

Covid | Il videogame Destiny 2 raccoglie circa 790mila dollari per i medici

I videogiocatori di tutto il mondo hanno aiutato per raggiungere l’obbiettivo dell'iniziativa "Cuore di Guardiano"

Ancora una volta, la community di gamers che gravita attorno a Destiny e Destiny 2 si conferma particolarmente generosa e attenta alle istanze dei meno fortunati. Bungie ha infatti annunciato che l’iniziativa Cuore di Guardiano ha raggiunto la cifra di 788.923,19 dollari tramite Direct Relief.

Che cos’è Direct Relief

Direct Relief è un’organizzazione benefica multi-causa che supporta gli operatori sanitari in prima linea per l’emergenza Covid-19. L’obiettivo posto dalla software house era il raggiungimento di 700 mila dollari, perciò può dirsi ampiamente superato. Ma c’è di più, perché sebbene l’iniziativa sia terminata, si può continuare ancora a supportare Direct Relief tramite il suo sito qui.

Destiny 2 in prima linea

“Abbiamo già lavorato con Direct Relief in passato per dare assistenza alle vittime del terremoto in Nepal”, hanno dichiarato da Bungie. “Per questa campagna di beneficenza, tutto il denaro donato dai guardiani sarà interamente devoluto alla fondazione”. Il nome della campagna è presto detto: ai giocatori che hanno donato 20 dollari o più è stato sbloccato uno speciale emblema in-game di Destiny 2 chiamato Cuore di guardiano. “Abbiamo creato un emblema di gioco con i colori dell’organizzazione”, hanno spiegato.

L'emblema Cuor di guardiano

Sempre Bungie ha poi illustrato come sarà investito il denaro raccolto via Destiny 2: “Direct Relief coopererà con una rete di fornitori mondiale per procurare gli strumenti di lavoro di cui gli operatori sanitari hanno bisogno. Questi includono articoli di protezione di base, come guanti, maschere, camici e protettori facciali. Per gli ospedali coinvolti invece, le donazioni consisteranno in generi alimentari, farmaci di prescrizione, concentratori di ossigeno portatili, respiratori e altra attrezzatura per le unità di terapia intensiva”.

“Anche se dobbiamo restare a casa – è il messaggio veicolato dagli sviluppatori – c’è tanto che possiamo fare in quanto community per supportare gli eroi che nel mondo là fuori si occupano quotidianamente di chi ha bisogno. I guardiani hanno dimostrato di essere un grande strumento di bene e di supporto a livello mondiale; la vostra continua generosità nel sostenere la lotta contro il Covid-19 è davvero motivante. Grazie a tutti”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter