Amsterdam caccia Airbnb dal centro. Divieto di affitto dal primo luglio

Ultimo aggiornamento il 26 giugno 2020 alle 13:46

Amsterdam caccia Airbnb dal centro. Divieto di affitto dal primo luglio

Una decisione drastica da parte dell'amministrazione. E il divorzio riguarda anche le altre zone della capitale olandese

A leggere i dati di un sondaggio (non sappiamo quanto rappresentativo) condotto ad Amsterdam, sembrerebbe che dai canali si sia innalzato un coro unanime contro Airbnb. Il 75%, tra residenti e aziende, è favorevole ad espellere la multinazionale dal centro storico. Per la precisione sono tre le aree dove dal primo luglio non sarà più consentito mettere in affitto camere o intere case: Burgwallen-Oude Zijde, Burgwallen-Nieuwe Zijde e Grachtengordel-Zuid. La notizia è stata riportata dalla Reuters e da TechCrunch. Ma le brutte nuove per Airbnb, azienda che ha rivoluzionato il turismo e generato non poche proteste nel settore alberghiero, non finiscono qui. Altri divieti sono in arrivo.

Leggi anche: Coronavirus, il lock down costa al turismo 40 miliardi

Amsterdam: è divorzio con Airbnb

I proprietari di case che da anni mettono a disposizione i loro immobili per i turisti che vengono a visitare la Venezia del Nord dovranno fare i conti con altre restrizioni approvate dall’amministrazione. In tutte le altre zone della capitale olandese sarà infatti possibile affittare con Airbnb al massimo per 30 giorni all’anno, con un’autorizzazione specifica e per un massimo di quattro turisti alla volta.

Leggi anche: Coronavirus, Airbnb: “Porte aperte a medici e infermieri”

A motivare questo bando, ci sarebbe una qualità della vita dei residenti andata peggiorando negli ultimi anni a causa di un turismo mordi e fuggi e chiassoso. L’altra protesta da parte dell’amministrazione e dei residenti riguarda la trasparenza: la piattaforma degli affitti brevi non si è ancora decisa a condividere tutti i dati sui turisti in arrivo. Nel 2018 Amsterdam aveva già chiesto ad Airbnb di condividere le informazioni sulle persone che passano le vacanze nella capitale olandese, ma senza ottenere riscontro. La notizia farà discutere, soprattutto in un periodo difficile per il turismo in tutta Europa.

Leggi anche: Startup, i dieci unicorni che “comprano” di più secondo TechCrunch

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter