Seul, lo spettacolo dei 300 droni per ringraziare medici e infermieri
single.php

Ultimo aggiornamento il 7 luglio 2020 alle 9:09

Seul, lo spettacolo dei 300 droni per ringraziare medici e infermieri

Una scenografia tech che ha anche ribadito l'importanza dei presidi sanitari

Magari gli è mancato il fascino dei fuochi d’artificio, ma lo spettacolo dei 300 droni in volo nella notte di Seul ha fatto qualcosa che un’esplosione pirotecnica mai avrebbe potuto: spiegare – di nuovo – ai cittadini che bisogna lavarsi le mani, ripetere l’importanza del distanziamento sociale e rassicurare la popolazione: se si rispettano i presidi sanitari si correranno meno rischi in caso di seconda ondata. In un video disponibile su YouTube – che pubblichiamo qui sotto – si può ammirare l’abilità di una regia che ha saputo far decollare queste piccole macchine volanti per combinarle in cielo fino a formare figure e disegni ben visibili: come due persone con una mascherina ben lontane tra loro.

Leggi anche: Un drago virtuale sorvola uno stadio in Corea del Sud grazie al 5G. Video

Corea del Sud: il grazie a medici e infermieri

Come ha ricordato il sito The Verge, la Corea del Sud ha attraversato – e ancora sta attraversando – la pandemia con un numero di contagi e decessi inferiore ad altri paesi. Nel corso dello spettacolo dei 300 droni a Seul c’è stato spazio anche per ringraziare e onorare medici, infermieri e personale sanitario spesisi in prima linea contro il coronavirus. Il messaggio finale di questa iniziativa è stato un “Su con la vita“.

Leggi anche: Cina, così il coronavirus ha dato impulso all’agricoltura 4.0

Droni: meglio dei cani robot

Nata in un paese votato all’innovazione e alla tecnologia, questa iniziativa dei droni usati come fuochi d’artificio fornisce lo spunto per una riflessione perfino ambientalista. A differenza dei loro colleghi esplosivi, queste macchine riducono di molto l’inquinamento atmosferico e permettono di godersi lo spettacolo senza rovinarsi i timpani. Nei mesi scorsi abbiamo letto di quanto la tecnologia abbia aiutato le persone in questo periodo: forse i droni usati per disegnare forme in cielo non impatteranno molto sulla vita dei cittadini di Seul. Senz’altro, aggiungiamo noi, strappano un sorriso in più rispetto al freddo cane robot che a Singapore abbaia contro chi non rispetta il distanziamento sociale.

Leggi anche: Coronavirus: a Singapore il cane robot contro gli assembramenti nei parchi

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter