Trenta secondi per fare una PS4: Sony sfrutta l'abilità di 32 robot
single.php

Ultimo aggiornamento il 7 luglio 2020 alle 17:44

Trenta secondi per fare una PS4: Sony sfrutta l’abilità di 32 robot

La fabbrica del divertimento non dorme mai. Vicino a Tokyo la catena di montaggio tech

Una vita intera per giocarci, una manciata di secondi per realizzarla: 30, per l’esattezza. Mentre si avvia a salutare una platea composta da milioni di giocatori in tutto il mondo, PlayStation 4 continua a far parlare di sè grazie alla tecnologia che Sony ha sviluppato in questi anni per stare al passo con la domanda del mercato. Nello stabilimento vicino a Tokyo la multinazionale ha disposto una linea di produzione lunga poco più di 30 metri nella quale 32 robot complessivi sono in grado di sfornare una console ogni 30 secondi. Un tempo record se si pensa alle meraviglie di grafiche e sviluppo che possiamo goderci col joypad alla mano.

Leggi anche: PlayStation 5, forma sotto accusa: ricorda un gatto? Un condizionatore?

PS4, che velocità

Come si legge sulla rivista online Nikkei, la produzione di PS4 è senza sosta, quasi fosse una acciaieria. «Probabilmente non esiste altro sito industriale al mondo in grado di sfruttare i robot in questa maniera», ha riferito un ingegnere interno. A pochi mesi dal lancio ufficiale sul mercato della nuova generazione di console, Sony non ha mai smesso di soddisfare la richiesta dei giocatori di tutto il mondo. Sono circa 100 milioni gli esemplari di PS4 venduti per il divertimento degli appassionati che ancora oggi continuano a premiare la piattaforma di gioco. L’ultimo successo di Naughty Dog, The Last of Us 2, potrebbe essere tra gli ultimi – se non il definitivo – capolavoro che consacra e chiude il capitolo di PlayStation 4.

Leggi anche: The Last of Us 2, oggi esce un videogioco storico. Ecco perché

Ma tornando allo stabilimento giapponese tech, nella catena di montaggio Sony c’è spazio anche per il lavoro umano. Sarebbero quattro gli addetti in carne e ossa: due per inserire la scheda mare e due per confezionare il gioiello fatto e finito. Tutta questa tecnologia potrebbe essere già pronta per PS5 che, già oggi, promette grandi cose.

Leggi anche: La notte di PlayStation 5, la diretta dell’evento

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter