Tre metri sopra il traffico. Il Giappone testa l'auto volante
single.php

Ultimo aggiornamento il 31 agosto 2020 alle 8:51

Tre metri sopra il traffico. Il Giappone testa l’auto volante

Costi proibitivi: anche mezzo milione di dollari. I primi esemplari sul mercato nel 2023

Pochi giorni fa è andata in scena la prima dimostrazione pubblica di un’auto volante targata SkyDrive, l’azienda giapponese fondata nel 2012 e all’opera su questa nuova tecnologia dal 2014. Ne ha parlato anche il New York Times: la SD-03 – il nome del modello – è rimasta in aria per 4 minuti a 3 metri dal suolo. I veicoli sono 100% elettrici e, non è un segreto, avranno prezzi proibitivi nel caso riuscissero davvero a raggiungere il mercato. Ma il CEO di SkyDrive, Tomohiro Fukuzawa, resta ottimista: «L’obiettivo – ha detto – è quello di portare il nostro esperimento al livello successivo nel 2023 e per questo accelereremo lo sviluppo tecnologico e del business. Vogliamo realizzare una società in cui le auto volanti siano un mezzo di trasporto accessibile e conveniente nei cieli e che le persone possano sperimentare un nuovo stile di vita sicuro e confortevole».

Leggi anche: Taxi volanti: Lilium raccoglie 35 milioni da chi ha finanziato SpaceX

Fonte: sito SkyDrive

L’auto volante: le caratteristiche

Il modello testato con successo qualche giorno fa in Giappone è monoposto. La SD-03 è alta 2 metri, larga 4 e lunga 4 e, stando al sito di SkyDrive, a terra occupa lo spazio di due automobili. Secondo quanto si legge sulla stampa, l’azienda nipponica ha ricevuto fondi perfino dal Governo di Tokyo per sviluppare l’auto volante. Entro fine anno punta a ottenere l’autorizzazione a sperimentare uno dei suoi veicoli anche al di fuori del Toyota Test Field, il centro di sviluppo della storica casa automobilistica che ha accolto la prima dimostrazione pubblica.

Leggi anche: Il drone da 200mila euro. Due ore d’autonomia e precisione chirurgica

Ma quanto costerà?

Una rivoluzione simile nel campo dei trasporti non sarà a buon prezzo per i consumatori. Secondo le previsioni di Morgan Stanley, citate dal New York Times, il mercato dei taxi volanti varrà 2,9 trilioni di dollari entro il 2040. Ma sui costi si sa già qualcosa? Per ora soltanto stime, ma già eloquenti: SkyDrive ha intenzione di lanciare sul mercato uno dei suoi veicoli a due posti nel 2023. Le cifre oscillano tra i 300mila e il mezzo milione di dollari.

Leggi anche: Il 70% delle persone è pronto a volare su un aereo senza pilota

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter