Facebook e Luxottica: patto per gli smart glasses. I primi saranno Ray-Ban
single.php

Ultimo aggiornamento il 17 settembre 2020 alle 8:31

Facebook e Luxottica: patto per gli smart glasses. I primi saranno Ray-Ban

Se ne parlava già lo scorso anno. L'accordo tra i due colossi dovrebbe portare sul mercato i primi device nel 2021

Da anni gli smart glasses sono l’oggetto del desiderio di diverse multinazionali tech. Nel 2013 se ne parlò dopo che Google mostrò al mondo i suoi Google Glass Explorer Edition, dispositivo wearable dato per imminente sul mercato. Sono passati molti anni e diversi progetti sono falliti. Ora, però, è il leader mondiale Luxottica a prendere parte al business: nelle scorse ore è stato ufficializzato un’accordo tra la multinazionale fondata ad Agordo, in provincia di Belluno, e Facebook. Già lo scorso anno la CNBC aveva preannunciato che i due soggetti erano al lavoro per mettere sul mercato gli smart glasses. Ora è arrivata la conferma che il gigante di Menlo Park e l’azienda fondata da Leonardo Del Vecchio lanceranno una linea Ray-Ban a partire dal 2021.

Leggi anche: Chi è Leonardo Del Vecchio, l’imprenditore che ha scalato MedioBanca

 

Smart glasses: è la volta buona?

«Abbiamo trovato in EssilorLuxottica un partner altrettanto ambizioso che metterà a disposizione la sua esperienza e il suo portafoglio marchi d’eccellenza per realizzare i primi smart glasses davvero alla moda», ha dichiarato Andrew Bosworth, vice presidente di Facebook Reality Labs. Come si legge su The Verge, il progetto del gigante dei social network è di proporre smart glasses potenziati dalla realtà aumentata. Il Progetto Aria di Facebook sarà dunque testato nei prossimi mesi per capire come la tecnologia applicata agli occhiali possa aiutare le persone nella vita di tutti i giorni.

Leggi anche: In arrivo le lenti a contatto che zoomano con il battito delle ciglia

Non esistono ipotesi di costo degli smart glasses di FB e Luxottica, ma l’impegno di due realtà leader nei rispettivi settori alla base di questo dispositivo wearable – ovvero tecnologia da una parte e occhiali dall’altra – ci suggerisce che, dopo tanti progetti annunciati, forse è arrivata la volta buona anche per gli smart glasses.

Leggi anche: Arrivano gli occhiali contro il mal d’auto (Già venduti 15.000 paia)

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche