Lego, il programma gratuito per creare un videogioco da zero (con mattoncini)
single.php

Ultimo aggiornamento il 27 ottobre 2020 alle 9:37

Lego, il programma gratuito per creare un videogioco da zero. Con i mattoncini

Realizzato insieme a Unity per un divertimento inclusivo

La vera domanda della vita non è “chi siamo?”, ma “esiste qualcosa che non si può fare con i Lego?”. A nostro modesto avviso siamo più propensi a rispondere no. Perché dopo aver riprodotto qualsiasi tipo di macchina in scala 1:1 – dalla Bugatti alla Fiat 500 – e aver saccheggiato l’immaginario cinematografico e artistico riproponendo saghe in formato mattoncino, ebbene Lego si sta facendo strada anche nel mondo gaming. L’impegno sulla realtà aumentata è saldo da anni. Ora è stato fatto un passo in più: con l’azienda Unity Lego ha sfornato un software per creare un videogioco da zero senza il bisogno di avere alcuna nozione su codici o altre diavolerie nerd. Lego Microgame – questo il nome del progetto – significa divertimento inclusivo.

Leggi anche: Lego NES e Lego Super Mario, così costruisci il tuo videogioco

Lego: l’unico limite è l’immaginazione

Costruirsi il proprio videogioco sfruttando la propria immaginazione non è certo una novità. Su PlayStation 4 vi abbiamo elencato le bellezze che possono essere partorite grazie al videogioco Dreams, dove elemento dopo elemento si può modellare il proprio titolo da sviluppatore in erba. Lego Microgame è gratuito e accompagna gli appassionati di mattoncini e videogame in diversi tutorial per mettersi al lavoro con qualche nozione di base. Per iniziare a giocare basta atterrare sul sito ufficiale e scaricare il programma.

Leggi anche: Cos’è l’inflazione? E la deflazione? L’economia spiegata coi Lego

Unity ha garantito che, grazie ai tutorial, è davvero semplice muovere i primi passi da sviluppatori senza arte né parte. Del resto, trattandosi di Lego è facile immaginarsi che non si tratti di un programma per cervelloni e smanettoni del pc, ma dell’ennesima iniziativa con cui la multinazionale del mattoncino ha voluto diffondere il proprio verbo in tutto il mondo. Essendo riuscita ad attraversare la rivoluzione digitale, cavalcandola con idee sorprendenti, l’azienda non poteva cerco perdere il treno dei videogiochi.

Leggi anche: Dreams, quant’è bello giocare ai sogni degli altri

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche