Cook, Serve, Delicious!3?! Su PS4 lo street food da fine del mondo
single.php

Ultimo aggiornamento il 18 novembre 2020 alle 5:45

Cook, Serve, Delicious!3?! Su PS4 lo street food da fine del mondo

Cucinare negli Stati Uniti in guerra. Sentite già la pressione, vero?

Di solito nei film apocalittici qualcuno punta sempre a distruggere gli Stati Uniti. E magari ci riesce pure. Anche il mondo videoludico si diverte a immaginarsi come sarebbe la vita di tutti i giorni negli USA, dopo uno scontro bellico senza precedenti. Innanzitutto, bisognerebbe comunque trovare da mangiare e i cuochi potrebbero rimettersi in gioco viaggiando da un angolo all’altro del paese nella migliore tradizione dello street food. Sempre ammesso che dei balordi non attacchino il furgone, rovinando i piani (di cottura) e la tranquillità dei clienti affamati. Tutta questa premessa per parlarvi di Cook, Serve, Delicious!3?!, l’ultimo capitolo della saga di Vertigo Gaming che ci porta in un’avventura on the road per realizzare i piatti più difficili rispettando tempi e consegne. Questa è la recensione per PlayStation 4.

Leggi anche: Bus Driver Simulator, siete manager in corriera?

Cook, Serve, Delicious!3?!: ai fornelli

In Cook, Serve, Delicious!3?! sperimenteremo il cooking simulator nei panni di un cuoco salvato dalle macerie da due robot. Mentre loro sono al volante, il nostro compito nel furgone è avviare l’attività in cucina e preparare i piatti. La grafica non è delle migliori, ma il bello sta nel gameplay frenetico che ci porta ad assemblare piatti – ce ne sono 200 sul menu – il più velocemente possibile. Cook, Serve, Delicious!3?! segue in questo una tradizione ormai consolidata visto il successo di videogiochi che su smartphone divertono una sacco di persone a sfidare il tempo per rispettare ogni comanda e non perdere il denaro dei clienti.

Leggi anche: SnowRunner, le fatiche e le gioie degli autotrasportatori su PS4

Il nostro compito sarà raggiungere il punteggio minimo fissato per molti livelli in cui l’abilità sta nella sequenza di tasti correttamente eseguita per ottenere il piatto perfetto. Naturalmente, più il piatto è difficile, più alto sarà il punteggio ottenuto in caso di successo. Non ci resta che augurarvi buona fortuna perché la fame dei clienti è tanta e avete pochissimo tempo a disposizione per soddisfare tutti i palati.

Leggi anche: Moving Out, anche un trasloco può essere divertente (almeno su console)

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche