Lunch a Palooza: su Nintendo Il Fight Club del cibo
single.php

Ultimo aggiornamento il 25 Novembre 2020 alle 19:37

Lunch a Palooza: su Nintendo il Fight Club del cibo

Tutto è apparecchiato: combattete!

Addio buone maniere a tavola. Lunch a Palooza, il titolo sfornato dalla software house Seashell Studio anche per Nintendo Switch, è un videogioco particolarmente azzeccato nell’idea. Al posto di replicare il solito picchiaduro in cui darsele di santa ragione tra umani, perché invece non studiare una soluzione più appetitosa? Usiamo del cibo, hanno pensato bene gli sviluppatori: hamburger e un sacco di altre prelibatezze da fast food. Questi bocconcini saranno i guerrieri che dovranno sfidarsi in tante arene diverse. L’unico scopo? Essere i soli a rimanere in piedi e scaraventare per terra tutti gli altri. Come potete immaginare, la situazione calza alla perfezione per un party game in compagnia degli amici (ma soltanto quando sarà di nuovo possibile invitarli a casa). Questa è la recensione di StartupItalia.

Leggi anche: Fight Crab, l’inferno allo scoglio: granchi in lotta con pistole e spade laser

Lunch a Palooza: cosa offre il menu?

A primo impatto Lunch a Palooza ci ha ricordato uno dei capolavori della stupidera che abbiamo avuto il piacere di recensire qualche mese fa. Stiamo parlando di Fight Crab, un picchiaduro dove a combattere sono granchi a volte normodotati sul banco di una pescheria, altre volte giganti in uno scenario da film americani di dubbia qualità (ma garantito divertimento). Il menu era simile in Lunch a Palooza e ci aveva già fatto venire l’acquolina in bocca. Peccato che il gameplay non offra tutta questa varietà nello scontro.

Leggi anche: 9 Monkeys of Shaolin, un monaco contro tutti. Su Nintendo botte da orbi

Molto sgargiante nei colori e creativo nelle arene – si combatte su una tavola apparecchiata, ma anche in sale giochi – Lunch a Palooza si presenta però abbastanza anemico nelle mosse e nelle possibilità offerte al giocatore di cacciare i panini avversari per terra. Sì, perché quando ci troviamo sul ring a scazzottarci e a saltellare qua e là tutto diventa troppo caotico e ripetitivo. A correre in soccorso con un bel pò di pepe c’è però la modalità multiplayer. Divertitevi con gli amici e altri giocatori, sfidandovi in tavola. Così da saziarvi come si deve.

Leggi anche: WWE 2K Battlegrounds, wrestler un pò pupazzi un pò Avengers

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche