S.N.I.P.E.R Hunter Scope. Un cecchino degno del Cyber Monday
single.php

Ultimo aggiornamento il 28 Novembre 2020 alle 18:43

S.N.I.P.E.R Hunter Scope. Un cecchino degno del Cyber Monday

La recensione del titolo disponibile su Nintendo Switch

Il mobile gaming è pieno zeppo di titoli gratuiti che ci mettono nei panni del cecchino di turno per far fuori i nemici con una spolliciata. Un titolo che molto deve a questo modo comodo di giocare è S.N.I.P.E.R Hunter Scope, da poco disponibile anche su Nintendo Switch dove abbiamo testato questo ben riuscito videogioco pupazzoso, impersonando un mercenario dalle fattezze cartoon. Oltre 20 livelli con altrettante armi sempre più letali, protagoniste di missioni dove non dovremo affatto muoverci – ci penseranno le animazioni a immergerci nel contesto bellico – ma soltanto puntare il mirino sui nemici e sparare. In vista del Cyber Monday, scoprite come allargare la vostra galleria di titoli con un videogioco adatto per il mordi e fuggi.

Leggi anche: Desperados III, quando un uomo armato di pistola incontra 5 disperati…

S.N.I.P.E.R Hunter Scope: come in sala giochi

Prodotto da Baltoro GamesS.N.I.P.E.R Hunter Scope segue un’impostazione decisamente spaccona, molto simile a quella dei cabinati delle sale giochi, quando la voce narrante ci buttava nella mischia con quel “3,2,1, FIGHT!”. Per mirare potremo o muovere il mini puntatore sullo schermo, sparando quando il nemico è sotto tiro, oppure sfruttare la più sfidante modalità mirino. Per passare da un livello all’altro è necessario ottenere un determinato numero di punti. Non sarà una passeggiata: il gioco vi obbligherà spesso a sparare, rimanendo con le chiappe sotto tiro dei nemici.

Leggi anche: G.I. Joe: Operation Blackout: su PS4 tornano i soldatini anni ’80

Forse alla lunga rischia la ripetitività, ma S.N.I.P.E.R Hunter Scope ha fatto comunque i compiti a casa offrendo situazioni di guerra ben sceneggiate. A essere non proprio irresistibili sono invece gli avversari che, alla lunga, impareremo a conoscere nei loro pattern d’attacco. Difetto che talvolta ci permetterà di procedere a memoria, sbloccando però armi davvero pazzesche. Ed è questo il motivo che ci ha spinto a battere la noia di nemici un pò troppo prevedibili: volevamo goderci la potenza di fuoco di una UZ-90-ULT.

Leggi anche: Hunting Simulator 2: su PS4 è aperta la caccia al realismo

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche