Bubble Bobble 4 Friends: The Baron is Back! Draghetti all'attacco
single.php

Ultimo aggiornamento il 1 Dicembre 2020 alle 11:55

Bubble Bobble 4 Friends: The Baron is Back! Draghetti all’attacco

Ostico e spassoso. La next gen può aspettare

Bubble Bobble 4 Friends: The Baron is Back! è l’aggiornamento che gli sviluppatori hanno voluto offrire a chi già si era divertito un mondo con Bubble Bobble 4 Friends. Nel titolo che abbiamo giocato su PlayStation 4 sono oltre 200 i livelli in cui dovremo sconfiggere nemici con l’arcinota strategia delle bolle: catturandone uno dopo l’altro, il nostro eroe dovrà saltellarci sopra fino a farli esplodere. In una grafica e con un sonoro che ci riportano al passato – con quelle musichette in loop che non ci annoiavano mai, anche se i nostri genitori davano di matto – il titolo ha l’obiettivo di coccolarsi la propria nicchia nutrita, andando a solleticare il party gaming (da riabbracciare quando sarà possibile in base ai dpcm, sia chiaro).

Leggi anche: Umihara Kawase BaZooKa, una canna da pesca per far fuori mostriciattoli

Bubble Bobble 4 Friends: The Baron is Back!

Sviluppato da ININ Games, Bubble Bobble 4 Friends: The Baron is Back! è un videogioco tanto divertente quanto ostico. I nemici che affolleranno le varie situazioni di gioco – sempre statiche – possono essere molto veloci e sorprendere il giocatore con nuovi movimenti. La nostra arma è come sempre la bolla che questi simpatici draghetti sputano per ingabbiare gli avversari. Una volta che si staccheranno da terra, inermi, il nostro obiettivo sarà saltellarci sopra e colpirli. Il lato arcade è all’ennesima potenza con esplosioni e grafiche davvero spassose. Una volta eliminati tutti, andremo a raccogliere la frutta disponibile, affrontando così una nuova sfida.

Leggi anche: One Finger Death Punch 2: picchiate duro con una mano dietro la schiena

Con tanti livelli a disposizione la varietà di gioco è ampia e i mini boss ogni tot vittorie metteranno alla prova il giocatore. Altro aspetto da considerare per non rassegnarsi dopo poche sconfitti, è che gli spazi sono stretti: mentre saremo impegnati a saltellare su una bolla per eliminare un nemico dovremo fare attenzione a non farci colpire dagli altri che scorrazzano sulle piattaforme. Basta un minimo contatto è il livello va ripreso da capo. Frustrante, nelle parti più difficili, ma quanto ci ha preso!

Leggi anche: Lunch a Palooza: su Nintendo il Fight Club del cibo

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche