Dalla Google russa il robot a guida autonoma per il cibo a domicilio
single.php

Ultimo aggiornamento il 16 Dicembre 2020 alle 6:46

Dalla Google russa il robot a guida autonoma per il cibo a domicilio

Si chiama Yandex e fa affari negli stessi ambiti di Big G

Mica c’è soltanto Google a investire nell’auto a guida autonoma. Anche la sua rivale russa, Yandex, è attiva in questo settore chiave per le smart city. Non soltanto per le quattro ruote, ma anche per dispositivi più piccoli e altrettanto rivoluzionari nell’ambito food. Yandex-Rover è un robot a sei ruote in grado di consegnare cibo a domicilio dai ristoranti e le sue potenziali applicazioni spazierebbero in altri scenari retail. La Google russa ha testato i primi esemplari a Mosca, tra caffè e ristoranti di un quartiere animato soprattutto da aziende e uffici.

Leggi anche: Ruspe spaziali: Caterpillar lancia satelliti in orbita per cantieri robot

Google russa: come Big G

Yandex è il principale motore di ricerca russo (suo il 56% del mercato) e, come Google, investe non soltanto sul web, ma anche nelle smart city, dove intelligenza artificiale e Big Data avranno un ruolo chiave. «Yandex da molti anni investe fortemente in AI e Machine Learning, offrendo una grande varietà di servizi e applicazioni per le aziende e per i privati», ha spiegato Giulio Gargiullo, esperto di marketing digitale in Russia. Assistenti virtuali, car sharing, servizio di comparazione prezzi e algoritmi proprietari fanno parte del magazzino della Google russa. Il rover per la consegna del cibo a domicilio è una delle ultime tecnologie messa a terra.

 

Leggi anche: Portare i tamponi (e il vaccino) per il Covid con i droni. La scommessa della startup ABzero

L’aumento di queste soluzioni smart per la food delivery si è verificato, non a caso, in un anno che ha costretto milioni di persone in casa. Per garantire il distanziamento sociale e un contatto minimo tra le persone, anche la Cina aveva fatto ricorso a robot a guida autonoma per le consegne in ambito ecommerce. E le novità non sono soltanto a livello stradale: Amazon e Walmart sono soltanto due esempi di grandi aziende che stanno testando l’utilizzo dei droni per la consegna via aerea di pacchi e spesa.

Leggi anche: Coronavirus, in Cina l’e-commerce usa robot per consegne anticontagio

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche