Oniria Crimes, un giallo noir sulle orme di Cyberpunk 2077 | The Next Tech
single.php

Ultimo aggiornamento il 23 Dicembre 2020 alle 11:37

Oniria Crimes, un giallo noir sulle orme di Cyberpunk 2077

Una serie di inquietanti omicidi inqueta il mondo del domani. I detective Santos e Torres hanno bisogno del vostro acume

È senz’altro un anno difficile, questo, per tutti i videogame ambientati in un futuro distopico. Si parla infatti solo di Cyberpunk 2077 (a proposito, qui la nostra recensione). Nel cono d’ombra del colosso polacco rischia così di finirci anche la simpatica avventura dei ragazzi di cKolmos Game Studios: Oniria Crimes.

 

Leggi anche: Cloudpunk, la risposta a Cyberpunk 2077 della startup tedesca ION Lands

A spasso per il futuro di Oniria Crimes

In modo non dissimile a quanto visto in un altro titolo uscito di recente sulle console d’ultima generazione, Observer System Redux (qui la nostra prova con mano), anche in Oniria Crimes ci si cala nell’impermeabile di un investigatore del futuro che avrà modo di risolvere i propri casi frugando non solo nel mondo reale, ma anche in quello dei sogni. Avete capito bene. Nel futuro immaginato dai ragazzi della startup indie, è possibile intrufolarsi in un universo virtuale chiamato Realtà Onirica in cerca di testimonianze, indizi, moventi e prove.

Leggi anche: Hideo Kojima: chi è il genio dietro al videogioco Death Stranding

La più grande differenza che intercorre tra Oniria Crimes e Observer System Redux, oltre al genere di riferimento, riguarda il fatto che il primo, al contrario dell’altro, sia un’opera scanzonata e ironica, che non si prende mai troppo sul serio. Punta e clicca piuttosto classico, vi chiederà di setacciare le ambientazioni alla ricerca di oggetti di interesse da usare al momento giusto e di risolvere piccoli puzzle ambientali che via via vi condurranno all’assassino.

Leggi anche: Watch Dogs: Legion. Salviamo Londra dalla dittatura scifi post Brexit

Altra particolarità del futuro immaginato dai ragazzi di cKolmos Game Studios riguarda il fatto che i corpi dei defunti si smaterializzano dopo poco tempo (misteri di Oniria). Apparentemente un bel problema per i detective Santos e Torres, chiamati a investigare su una lunga serie di omicidi misteriosi legati da un unico filo rosso, ma niente di davvero insormontabile dato che nel mondo dei sogni sarà possibile interrogare persino gli oggetti sulla scena dell’omicidio: letti, elettrodomestici, tappeti parleranno con voi, fornendovi numerosi indizi.

Insomma, come si diceva, non è un titolo che si prende troppo sul serio, ma nonostante l’aspetto scanzonato e le numerose battute irriverenti, soprattutto nei confronti dei polizieschi veri, Oniria Crimes ha la giusta dose di fascino e pure un buon numero di musichette e motivetti orecchiabili. Se siete alla ricerca di un punta e clicca noir futuristico e ironico, fatelo vostro: è disponibile sugli store virtuali di PlayStation 4, Nintendo Switch, Xbox One e Microsoft Windows.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche