WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram non vanno: cosa sta succedendo? [UPDATE 2: IL SERVIZIO È STATO RIPRISTINATO] | The Next Tech
single.php

Ultimo aggiornamento il 19 Marzo 2021 alle 19:06

WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram non vanno: cosa sta succedendo? [UPDATE 2: IL SERVIZIO È STATO RIPRISTINATO]

Da circa 1 ora si è fermato il flusso di messaggi e foto sui tre servizi di Facebook. Il problema per ora non ha una spiegazione ufficiale, e pare diffuso almeno in tutta Europa

UPDATE 20:30Un comunicato rilasciato da Facebook riporta: “Nel corso della giornata un problema tecnico ha causato problemi nell’accesso ad alcuni servizi Facebook. Abbiamo risolto il problema, e ci scusiamo per qualsiasi disagio arrecato”.

UPDATE 19:15I servizi di Instagram, Facebook Messenger e WhatsApp sembrano essere ripartiti.

Potrebbe essere solo una coincidenza, potrebbe esserci un problema a livello di rete: potrebbe darsi che, come accaduto altre volte, un aggiornamento sbagliato delle configurazioni dei server abbia causato un guasto a cascata. Sta di fatto che da circa 60 minuti è partito in contemporanea il più classico bat-segnale del #WhatsAppDown, seguito a ruota da quello per Instagram e pure per Facebook Messenger. Naturalmente i tre servizi hanno in comune il fatto di essere tutti parte della galassia Facebook, ma è possibile pure che il problema non sia strettamente legato al lavoro dei tecnici di Menlo Park.

Ciò che possiamo dire con sicurezza è che il problema non è solo italiano: al di qua e al di là dell’Atlantico ci sono testate che si occupano di tecnologia che stanno riprendendo la notizia, segno che l’outage è diffuso. Si tratterà probabilmente di pazientare qualche minuto o al massimo qualche ora per far sì che nelle farm si venga a capo del problema e tutto torni alla normalità. Nel frattempo, se proprio non potete fare a meno di messaggiare, al momento possiamo solo dire che Telegram sembra in perfetta forma: in queste occasioni, storicamente, i download dell’app concorrente fanno sempre toccare picchi altissimi.

L’articolo è in aggiornamento: vi riporteremo ulteriori novità più tardi.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche