Drive Buy, chi consegna per primo? Su Nintendo il multiplayer indie
single.php

Ultimo aggiornamento il 31 Marzo 2021 alle 12:34

Drive Buy, chi consegna per primo? Su Nintendo il multiplayer indie

Sviluppato da Glitchers anche per la console ibrida. Corse pazze per raccogliere più soldi possibili

Partiamo subito col dire che Drive Buy è disponibile su Nintendo Switch soltanto per chi ha l’abbonamento a Nintendo Online. In caso contrario ci si ritroverebbe ad assistere passivi alla schermata di avvio senza alcun tipo di soluzione in nostro soccorso. Sviluppato e pubblicato dalla software house indie Glitchers, il titolo è un multiplayer in cui i giocatori dovranno affrontare sfide a bordo di quattro ruote come furgoncini o altri bolidi sulla carta più performanti. Peccato però che le specifiche su motori e tenuta su strada non vengano tanto rispettate in un videogioco arcade come questo, votato all’esagerazione. Alla base del titolo c’è un’idea per nulla peregrina, ovvero quella di proporre ai gamer un divertimento al volante fatto di spintoni, accelerate e corse folli per raccogliere più denaro possibile. In passato un sacco di videogiochi ci hanno tenuti incollati con queste semplici regole.

Leggi anche: Can’t Drive This, su Nintendo il dottor Frankenstein delle piste da corsa

Drive Buy: buona l’idea, ma l’esecuzione…

Purtroppo Drive Buy non ci ha del tutto convinto per via di un’offerta abbastanza risicata. Le opzioni per immergersi in questo multiplayer sono tre: Delivery, Piggy Bank e Pay Day. Non sarete soltanto voi a scegliere quale sfida affrontare, ma un voto democratico dei giocatori in pista (al quale però non sempre il software darà ascolto). Il Delivery ci riporta ai tempi di quando consegnavamo la pizza in motorino (vi ricordate, con i cabinati?) e dovevamo arrivare per primi: il concetto è lo stesso, questa volta con il compito della raccolta di denaro strappato dalle mani degli avversari. Chi prima arriva, meglio alloggia.

Leggi anche: Lawnmower Game: Racing, col tosaerba in tangenziale…

Tre modalità di gioco

In modalità Piggy Bank le cose si fanno decisamente più folli. Un giocatore si vedrà montato sul tettuccio dell’auto un gigantesco salvadanaio a forma di porcellino, con il quale dovrà raggiungere la cifra di soldi stabilita prima che gli avversari gli sottraggano l’animaletto di porcellana. Infine Pay Day è una gara sempre incentrata sull’eliminazione degli avversari, andando a caccia dei soldi sparsi sulla mappa.

Leggi anche: Heavy Metal Machines, su Xbox Series X/S la guerra si fa on the road

A livello grafico Drive Buy non offre nulla di particolarmente innovativo, incentrando le corse all’interno di contesti urbani appena abbozzati. Tutto si limita molto a continue esplosioni, turbo e fracasso casinista che possono regalare sì divertenti sessioni in multiplayer. Al tutto, però, ci si abitua molto alla svelta con un rischio noia dietro l’angolo.

Leggi anche: Dirt Trackin Sprint Cars: su Nintendo si corre “sporco”

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche