Apple, a Singapore il primo negozio costruito sull'acqua | The Next Tech
single.php

Ultimo aggiornamento il 25 agosto 2020 alle 7:45

Apple, a Singapore il primo negozio costruito sull’acqua

Sta per inaugurare al Marina Bay Sands resort: a forma di cupola, brillerà nella notte come una lampada tradizionale. E consentirà un allestimento totalmente inedito

I nuovi iPhone (il 12, il 12 Max, il 12 Pro e il 12 Pro Max) potrebbero essere presentati il 10 settembre. Con più probabilità, dal 15 del mese in poi. La pandemia ha causato ritardi e lungaggini sia in termini di produzione dei nuovi telefoni, iniziata solo a luglio, che di organizzazione delle infinite attività collegate, dal marketing alla distribuzione fino alla comunicazione. E l’arrivo effettivo in commercio dei dispositivi potrebbe avvenire non prima di ottobre/novembre.

Intanto, Apple sta per aggiungere una nuova gemma alla sua “collezione” di centinaia di negozi fisici in giro per il mondo. Non solo negozi: sono centri di riparazione ma anche hub comunitari dove le persone possono seguire seminari, eventi, spettacoli e imparare come usare al massimo i prodotti della Mela. Spesso, come a Milano o a New York, sono di assoluto interesse architettonico.

Adesso, lo riporta lo Straits Times, il colosso californiano ha confermato i piani per aprirne uno ancora più singolare a Singapore. Un Apple Store costruito sull’acqua: si tratta di una grossa e scenografica cupola al Marina Bay Sands resort che sostituirà, dopo averlo completamente ristrutturato, un vecchio nightclub. Un portavoce spiega che aprirà “presto” le porte, anche se non c’è ancora una data ufficiale. E una pagina teaser, anche questo ufficiale, spiega che “ci sarà spazio per esplorare, connettere e creare qualcosa di nuovo”. Il negozio rimpiazza il Crystal Pavilion che ospitava appunto il club Avalon. Apple ha ricostruito la struttura con pannelli di vetro che rifletteranno di giorno l’impressionante skyline della città-stato. Di notte, invece, quello che senz’altro verrà ribattezzato “Apple dome” si trasformerà in una specie di lanterna che ricorda quelle utilizzate durante il tradizionale festival di metà autunno.

La forma della struttura dà vita a un’organizzazione interna del negozio totalmente inedita” spiega il gruppo. Fra l’altro, dovrebbe esserci anche una finestra circolare sulla sommità della cupola. Il negozio sarà collegato al centro commerciale di fronte tramite un tunnel sottomarino e una passerella sopraelevata. Si tratterà del terzo centro della Mela a Singapore. Il primo venne inaugurato tre anni fa al Knightsbridge Mall, in Orchard Road, mentre il secondo al Jewel Changi Airport appena lo scorso luglio. Scelta sempre controcorrente per Cupertino, legata anche agli eccezionali bilanci che il gruppo macina trimestre dopo trimestre: Microsoft, ricorda Engadget, sta per esempio per chiudere tutti i suoi negozi e ne trasformerà quattro (a Londra, New York, Sydney e Redmond) in “centri” per le attività più differenti.

Un posto per catturare idee e passioni” spiega Apple sul suo sito ufficiale. Si tratterà del 512esimo negozio in tutto il mondo, ospitato stavolta da un’area in cui a fargli compagnia ci sono lo SkyPark Observation Deck, l’ArtScience Museum, i Gardens by the Bay e gli spettacoli di acqua e luci Spectra. Un rapporto, quello con Singapore, ormai consolidato: la Mela ci ha aperto una fabbrica nel 1981, seguita da un centro per le operazioni sette anni più tardi.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter