Twitter, presto una nuova procedura per la spunta blu | The Next Tech

Ultimo aggiornamento il 10 giugno 2020 alle 7:20

Twitter, presto una nuova procedura per la spunta blu

La procedura scovata dall'esperta Jane Manchung Wong. Ma i criteri saranno più chiari

Twitter sta per reintrodurre il programma di verifica dei suoi utenti. Secondo un tweet della sempre puntuale ingegnera Jane Manchun Wong la piattaforma di Jack Dorsey starebbe infatti progettando di reintrodurre la procedura di “richiesta di verifica” all’interno dell’applicazione, in particolare tramite la sezione delle informazioni personali. Insomma, dopo alcuni anni di stop si potrebbe riprendere a fare la fila per vedersi riconosciuta la tanto agognata “spunta blu” che garantisce la certificazione e in qualche modo l’ufficialità di un determinato account.

Il programma sospeso tre anni fa

La spunta blu è un segno di autenticità ed è particolarmente rilevante nel caso di personaggi pubblici come politici, artisti, attori, giornalisti o brand e aziende. Su Twitter, in passato, gli utenti potevano richiedere la verifica attraverso il centro assistenza, anche se in modo un po’ confusionario. Non a caso il programma fu sospeso verso la fine del 2017 anche per le polemiche scoppiate negli Stati Uniti per l’assegnazione dell’agognato riconoscimento ad alcuni esponenti di estrema destra e suprematisti bianchi, in particolare a uno degli organizzatori della manifestazioni razziste di Charlottesville, in Virginia.

Il problema, all’epoca, era che essendo la procedura piuttosto slegata da parametri precisi e oggettivi non si riusciva bene a distinguere fra l’elemento dell’autenticità senz’altro garantito dalla spunta da un certo alone di “endorsement” fornito dalla piattaforma a chi riceveva quel piccolo ma ambito badge. Da tre anni, insomma, chi ce l’ha se la tiene e chi non ce l’aveva ma ne avrebbe in fondo diritto non sa come richiederla.

Manchung Wong ha individuato la nuova procedura analizzando il codice della versione beta dell’app, come fa di solito con una gran quantità di piattaforme social, scovando prima del lancio alcune attese funzionalità. Nello screenshot condiviso ovviamente su Twitter si nota una nuova voce nelle informazioni personali dell’account battezzata appunto “Richiedi verifica”.

La conferma di Twitter

Twitter ha inseguito confermato la mossa anche se non ha aggiunto ulteriori dettagli. La pagina di supporto continua infatti a spiegare che il programma è sospeso e che il social “non accetta nuove richieste”. Non è dunque chiaro quando si potrebbe riaprire la procedura. Anche se a onor del vero negli ultimi mesi sono state assegnate nuove spunte blu a esperti sanitari, ricercatori e medici per garantirli nel loro lavoro di informazione riguardo Covid-19 e in generale l’assegnazione dei badge non si è mai interrotta del tutto, visto che ne hanno per esempio beneficiato candidati alle primarie di mid-term del 2018.

Requisiti chiari per ottenerla

Stavolta però, ha spiegato il social, le spunte saranno assegnate in modo più chiaro e dovrebbero esserci meno margini di errore e fraintendimento. La piattaforma illustrerà infatti i requisiti per ottenerle, punti che verosimilmente mescoleranno una serie di parametri fra cui follower, tasso di engagement, effettiva popolarità o rilevanza pubblica dell’utenza e così via.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter