Nintendo NES di nuovo in vendita a giugno

La versione mini da collezione della storica console nipponica tornerà nei negozi. Con a bordo 30 giochi pronti all'uso

A volte ritornano: è stato uno dei gadget più apprezzati e venduti del 2016, ma a causa della tiratura limitata molti appassionati erano rimasti a bocca asciutta. Forte del successo di quella esperienza, e del successo dell’analoga operazione compiuta nel 2017 con la SNES, ora Nintendo ha deciso di riportare sugli scaffali la riedizione della sua storica console NES (anche nota come Famicon in Giappone). Così facendo riporterà ancora una volta nei salotti e sulle TV titoli storici come Super Mario Bros., The Legend of Zeld e Punch-Out!.

 

Come l’originale, o quasi

La versione Mini della NES, ufficialmente denominata Nintendo NES Classic Mini, è più piccola dell’originale e soprattutto prevede un’uscita HDMI per collegarla ai moderni televisori LCD. Altro particolare non da poco, la mini-console non accetta le cartucce del sistema originale ma è predisposta per consentire ai fortunati proprietari di giocare a una lista tutto sommato piuttosto nutrita di giochi di successo. Eccola di seguito:

 

  • Balloon Fight
  • BUBBLE BOBBLE
  • Castlevania
  • Castlevania II: Simon’s Quest
  • Donkey Kong
  • Donkey Kong Jr.
  • DOUBLE DRAGON II: THE REVENGE
  • Dr. Mario
  • Excitebike
  • FINAL FANTASY
  • Galaga
  • GHOSTS‘N GOBLINS
  • GRADIUS
  • Ice Climber
  • Kid Icarus
  • Kirby’s Adventure
  • Mario Bros.
  • MEGA MAN 2
  • Metroid
  • NINJA GAIDEN
  • PAC-MAN
  • Punch-Out!!Featuring Mr. Dream
  • StarTropics
  • SUPER C
  • Super Mario Bros.
  • Super Mario Bros. 2
  • Super Mario Bros. 3
  • Tecmo Bowl
  • The Legend of Zelda
  • Zelda II: The Adventure of Link

Quando esce e quanto costa

Nintendo ha reso noto che la NES Classic Mini tornerà in vendita a partire dal 29 giugno, a un prezzo analogo a quello del 2016: dovrebbe costare circa 60 euro, e sarà in vendita (si spera in una tiratura superiore alla prima uscita) fino alla fine al prossimo dicembre assieme alla SNES uscita nel 2017. A differenza di quest’ultima nella confezione ci saranno un solo controller, non è dato sapere se con il cavo più lungo di quello piuttosto corto della versione uscita nel 2016. Assente nella confezione un secondo controller, acquistabile a parte, e sarà comunque necessario anche un alimentatore USB esterno per far funzionare la vostra NES (uno di quelli che usate per caricare lo smartphone dovrebbe andare bene).

Leggi anche: Nintendo SNES Classic, la mini-console che riemerge dal passato

Passione retrogaming

Appena annunciata, nel 2016, la NES Classic Mini era già sold-out: praticamente introvabile online e nei negozi, tutto esaurito già in fase di prenotazione. Segno di una passione per il cosiddetto retrogaming, ovvero quel movimento che facendo più o meno leva sull’effetto nostalgia ripropone vecchi titoli da rigiocare su piattaforme moderne. È il caso di titoli storici che si reincarnano, come accaduto di recente a Age of Empires.

La manovra di Nintendo si inserisce in questo filone, e con successo: venduti milioni di pezzi, la domanda non accenna a diminuire. Anzi, per battere il ferro finché caldo pare che i titoli caricati sulla NES finiranno anche sulla nuova piattaforma Switch Online, ovvero potranno essere scaricati su una console moderna come la Switch per giocarci.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter