Fly TOGETHER: su Nintendo la voglia di viaggiare è a mille
single.php

Ultimo aggiornamento il 27 Aprile 2021 alle 17:41

Fly TOGETHER: su Nintendo la voglia di viaggiare è a mille

Saprete gestire il traffico aereo? Decollo in 3,2,1...

A guardare la televisione sembra che le riaperture significhino soltanto aperitivi selvaggi pieni di gente che si accalca. In realtà c’è un mondo, quello del turismo, che aspetta la bella stagione proprio perché spera di tornare a vedere turisti nei luoghi più belli della penisola. Da oltre un anno, in un modo o nell’altro, ci siamo svagati visitando posti con tour virtuali e molti hanno capito che il digitale è fondamentale per raggiungere più persone possibili. In attesa che arrivi il sole – in questi giorni pare tornato l’autunno – restiamo in console per divertirci e volare con Fly TOGETHER, videogioco disponibile su Nintendo Switch e prodotto da Northplay. Su Patreon, piattaforma utilizzata dai creativi per ricevere donazioni spontanee, il gruppo di lavoro ha spiegato tutti gli sforzi dietro a un videogioco frizzante e ideale per un divertimento in cooperativa. Pronti a far decollare aerei a spron battuto?

Leggi anche: Can’t Drive This, su Nintendo il dottor Frankenstein delle piste da corsa

Fly TOGHETER: il gameplay

Disponibile in italiano, Fly TOGETHER è un couch game in cui in single player – o in compagnia di amici – dovremo gestire il traffico aereo. A primo impatto, forse, potrà sembrarvi meno succulento di sessioni di cucina gomito a gomito in una corsa contro il tempo, ma vi garantiamo che la frenesia decollerà alla svelta. Si parte da un semplice tutorial, in cui impariamo a conoscere il gameplay e lo scenario di gioco. Sulla schermata statica abbiamo la visuale completa delle aree che sorvoleremo e in alcuni punti si notano gli aeroporti con i primi passeggeri in attesa. A ogni scalo corrisponde un colore e anche i viaggiatori sono vestiti in maniera monocromatica: questo significa che un passeggero rosso dovrà atterrare per forza in un aeroporto di quel colore.

Leggi anche: Overcooked! All You Can Eat, pancia mia fatti capanna (su Nintendo)

E qui le cose si fanno interessanti. Fly TOGETHER procede per livelli sempre più difficili e, per completarli, dovremo trasportare un numero sufficiente di passeggeri e ottenere così da una a tre stelline di riconoscimento finale. Come hanno spiegato gli sviluppatori, ci è voluto un anno di tempo per perfezionare la tecnica di volo da offrire ai gamer. Su Switch dobbiamo prima selezionare l’aereo con tutti i passeggeri a bordo e poi, col cursore, disegnare la traiettoria più veloce per condurlo all’aeroporto d’arrivo.

Leggi anche: Shakes on a Plane, saprete cucinare ad alta quota? Sì, chef!

Prudenza e tattica

Dai primi voli si capisce che Fly TOGETHER è un titolo indie parecchio divertente e, in tempi di digiuno turistico, aiuta anche a sperare bene per il futuro prossimo, quando potremo decollare verso mari e luoghi lontani (ma ci vuole ancora un pò di pazienza). Al tempo stesso Fly TOGETHER costringe il gamer a manovrare i suoi aerei in un fazzoletto: è un attimo non coordinarsi e dimenticarsi di schiacciare il pulsante che attiva l’atterraggio. A quel punto, purtroppo, il nostro velivolo sarà destinato o a schiantarsi, oppure a finire fuori dalla schermata (schiantandosi ugualmente, nulla cambia).

Leggi anche: The Falconeer, su Xbox Series X l’open world spicca il volo

Per quanto essenziale e immediato, il gameplay di Fly TOGETHER offre un sacco di spunti che rendono il titolo davvero sfidante. Una volte che sbloccheremo il nostro aeroporto sarà possibile acquistare aerei più grandi e più veloci, da utilizzare nei livelli più complessi. Ma, come ci ricorda il gioco, ogni sfida ha il suo aereo ideale: don dimenticatevi dei charter leggeri e all’apparenza poco utili. In cielo c’è poi la variabile vento: se sarà a nostro favore il viaggio durerà un amen, altrimenti dovremo aspettare più tempo. Attenzione infine al traffico nei cieli: non siamo soli e bisogna stare sempre in guardia per capire se un altro velivolo è in arrivo e rischia di tagliarci la strada o atterrare sul nostro aeroporto mentre ancora stiamo imbarcando gente.

Leggi anche: Tools Up! su PS4: in casa o in giardino siamo veri tuttofare

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche