Tim Cook: "Apple vicina agli italiani, doniamo alla Protezione civile"
single.php

Ultimo aggiornamento il 19 marzo 2020 alle 13:07

Tim Cook: “Apple vicina agli italiani, doniamo alla Protezione civile”

Sono sempre più numerosi i paperoni internazionali e le multinazionali che fanno donazioni al nostro Paese, duramente colpito da una emergenza sanitaria senza precedenti

Anche il ceo di Apple, Tim Cook, si aggiunge alla lista – fortunatamente sempre più lunga – di personalità e magnati che stanno donando soldi e materiale sanitario alla nostra Protezione civile, in prima linea da circa un mese nella lotta al Coronavirus.

Il messaggio di Tim Cook all’Italia

«Da oltre 35 anni l’Italia rappresenta una casa per Apple – ha detto l’amministratore delegato del colosso di Cupertino. Teniamo molto ai nostri clienti, ai colleghi e ai partner italiani; abbiamo costruito legami solidi, che diventano ancora più forti quando siamo uniti dall’obiettivo comune di proteggere la salute delle nostre comunità».

Quindi Tim Cook ha annunciato: «Con questo spirito di unità, Apple farà una significativa donazione alla Protezione Civile per garantire che soccorritori in prima linea, i volontari e gli operatori sanitari abbiano le risorse per proteggere la loro salute, contribuendo al tempo stesso alla risposta dell’Italia al COVID-19. Siamo loro grati per l’altruismo e il coraggio che dimostrano ogni giorno».

Leggi anche: Coronavirus, Xiaomi dona (di nuovo) migliaia di mascherine alla Lombardia

Nuova donazione da Xiaomi

E le buone notizie sul fronte della solidarietà internazionale per il nostro Paese non arrivano solo dagli Stati Uniti. Dopo un primo lotto di mascherine spedito in Italia il 5 marzo scorso, il big del tech cinese Xiaomi in mattinata ha fatto sapere di avere già approntato un’altra spedizione. Dal colosso tecnologico cinese arriverà una nuova donazione di migliaia di mascherine che andranno a sostegno della Protezione Civile della Regione Lombardia e ad alcuni clienti e partner di Xiaomi presenti nel nostro Paese.

© Xiaomi Twitter

“Siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino”. Questo il messaggio che Xiaomi aveva fatto recapitare lo scorso 5 marzo alla Protezione civile nostrana, messaggio di speranza e vicinanza che si caratterizza per la poesia e l’eleganza tipiche delle popolazioni asiatiche.

Leggi anche: Coronavirus, Apple chiude i negozi in tutto il mondo (tranne in Cina)

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter