Da Frodo a Biden, nel lockdown tutti pazzi per Animal Crossing
single.php

Ultimo aggiornamento il 20 Marzo 2021 alle 6:17

Da Frodo a Biden, nel lockdown tutti pazzi per Animal Crossing

Il titolo esclusiva Nintendo compie un anno di vita su Switch

Oggi, sabato 20 marzo, Animal Crossing: New Horizons spegne la sua prima candelina. Il titolo esclusiva per Nintendo Switch ha legato a doppio filo il suo successo planetario alla drammatica condizione che mezzo mondo ha dovuto affrontare. Ci stiamo ovviamente riferendo al lockdown, periodo durante il quale i videogiochi hanno saputo tenere compagnia a milioni di persone, facendole sentire meno sole. E non ci riferiamo soltanto a noi comuni mortali. Anche i vip sono atterrati sulla propria isola in mezzo a un mare cristallino, accogliendo a braccia aperte i fan visitatori e interagendo con loro. Indimenticabile la volta in con cui l’attore Elijah Wood, il Frodo de Il Signore degli Anelli, ha chiesto via Twitter di poter visitare un’isola di un’utente per vendere le sue rape.

Leggi anche: Joe Biden irrompe in Animal Crossing. Dopo la “bestia”, gli “animali”

Animal Crossing

Animal Crossing: un angolo di felicità

La scelta del 20 marzo 2020 per lanciare un nuovo capitolo dell’amatissima saga di Animal Crossing non era stata casuale. In quella data si celebra infatti la Giornata Internazionale della Felicità, ricorrenza quanto mai calzante per il day one di un titolo lontano da qualsiasi forma di competizione, dove ci si diverte semplicemente dandosi da fare, godendosi i frutti del proprio lavoro, arredando casa e visitando le isole degli amici. Certo nessun avrebbe potuto immaginare che cosa il mondo avrebbe vissuto da quelle settimane in poi, ma milioni e milioni di persone hanno scoperto un passatempo rilassante, per distrarsi e non pensare alle cose brutte.

Il 2020 di Nintendo

Animal Crossing: New Horizons  è stato per Nintendo Switch il secondo gioco più venduto di sempre. Solo in Europa sono state vendute 7 milioni di copie, con più di un terzo degli oltre 20 milioni di possessori della console che hanno scelto di iniziare la propria avventura. Il videogioco ha fatto da volano per gli affari della casa di Kyoto che, come vi avevamo documentato, ha chiuso il primo semestre del 2020 con un utile netto aumentato di oltre il 240%. Le dinamiche di Animal Crossing: New Horizons, con mille compiti da portare a termine, hanno spinto un sacco di persone a passare un pò di tempo tutti i giorni a darsi da fare sulla propria isola. Sono stati celebrati matrimoni e compleanni, qualcuno lo ha addirittura utilizzato per meeting di lavoro, altri ancora hanno pensato di sfruttarlo come strumento di dating online, trovando l’amore in lockdown. Non poteva mancare la politica (la campagna elettorale di Joe Biden si è tenuta anche in formato gaming) al punto che Nintendo ha dovuto alzare la voce per spiegare ad aziende e partiti che ideologia e politica urlata non sono ben accette su Animal Crossing.

Leggi anche: Quell’effetto Covid che fa bene all’industria: Nintendo vola a +73%

Animal Crossing: New Horizons non è stato soltanto un angolo di spensieratezza. Il mondo gaming, lo abbiamo visto negli ultimi mesi, ha saputo mostrare tutta la propria carica di solidarietà con maratone di beneficienza a sostegno degli ospedali e delle organizzazioni in prima fila contro la pandemia. Allo stesso modo i gamer di Animal Crossing hanno protestato e manifestato il proprio supporto, ad esempio, ai dissidenti di Hong Kong. Nei mesi scorsi una politica molto al passo coi tempi come la deputata democratica USA Alexandria OcasioCortez – che se la cava alla grande su Twitch – ha fatto visita all’isola di molte persone.

Novità in arrivo

In dodici mesi di attività questo titolo non si è mai fermato, aggiornandosi di continuo con eventi, collezionabili e mille altre cose. Tra le novità dei prossimi giorni segnaliamo l’inaugurazione di un nuovo strumento per gli appassionati di Animal Crossing. Dal 24 marzo andrà infatti online il nuovo servizio Animal Crossing: New Horizons Island Tour Creator, grazie al quale si potranno mettere in mostra le isole caricando screenshot o video clip della proprio angolo di paradiso. Una scusa in più per continuare a giocarci e a condividere quanto di bello si può fare console alla mano.

Leggi anche: L’Università di Macerata su Animal Crossing: parte la caccia al tesoro

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche